Provincia
Sicurezza degli automobilisti sempre più minata
Provinciali al collasso, meglio le strade di campagna
pubblicato il 18 aprile 2017 alle ore 12:06
immagine
Tratto della Sp48

Gonzaga Strade provinciali colabrodo su tutto il territorio. Un’annoso problema, quello che attiene alle pessime condizioni della rete viaria mantovana, dovuto alla cronica mancanza di risorse per la manutenzione straordinaria. Esempio negativo tra i più significativi in tal senso, è rappresentato dalla provinciale 48, che collega l’abitato di Gonzaga con il casello dell’A22 di Pegognaga. Una strada al collasso che versa in condizioni precarie ormai da tempo immemore. Gli ultimi interventi tampone eseguiti dall’ente provinciale sulla Sp 48 risalgono ormai alla fine del 2012. Lavori eseguiti dall’amministrazione allora guidata da Alessandro Pastacci dei quali però, complice il traffico pesante, l’usura e gli agenti atmosferici, ad oggi non è rimasta nessuna traccia. Anzi, la situazione sembra alquanto peggiorata. In attesa che lo scenario muti, come auspicato di recente dal presidente Morselli, le alternative percorribili sono costituite dalle cosiddette strade di campagna molto più in salute rispetto all’ammalorata Sp 48. 
 

Commenti