contatti    pagina facebook   pagina twitter
HOME Cronaca Provincia Eventi e Società Rubriche Sport Foto Video Contatti
Cronaca
Nei guai un 21enne indiano residente a Mantova
All'esame per la patente con l'auricolare. Il trucco c'è e si vede. Denunciato
pubblicato il 19 aprile 2017 alle ore 18:09

Mantova All’esame della patente con due cellulari - uno dei quali nascosto nelle mutande - e un auricolare col quale si manteneva in contatto con un complice esterno. La Polizia Stradale di Modena ha denunciato  ieri mattina S. J., cittadino indiano di 21 anni risultato residente in provincia di Mantova. L’atteggiamento del giovane è sembrato subito piuttosto insolito al funzionario della Motorizzazione Civile modenese incaricato di controllare il regolare svolgimento dell’esame per il conseguimento della patente B. Il ragazzo è parso piuttosto agitato, tanto che l’addetto ai lavori gli si è fatto più vicino per controllarlo meglio. Celato tra i capelli il 21enne aveva un piccolo auricolare, il cui filo era attaccato con nastro adesivo alla cute ed arrivava sino alle mutande del ragazzo, all’interno delle quali era celato un telefono cellulare. Non solo. In tasca il giovane aveva anche uno smartphone di ultima generazione, col quale - via bluetooth - si manteneva in contatto con un complice all’esterno della Motorizzazione, poi dileguatosi non appena qualcosa è andato storto. Sul posto è pertanto stata chiamata la Polizia Stradale, i cui agenti hanno denunciato il 21enne indiano per falso ideologico e induzione in errore di pubblico ufficiale. Sono in corso indagini per cercare di risalire al complice esterno.