contatti    pagina facebook   pagina twitter
HOME Cronaca Provincia Eventi e Società Rubriche Sport Foto Video Contatti
Provincia
Viadana: decisione di Legacoop
Facchini, in arrivo gli stipendi di aprile
pubblicato il 18 maggio 2017 alle ore 13:53

Viadana   Dopo tante notizie negative sembrano ora arrivare anche spiragli positivi per i lavoratori della Facchini di Viadana. In questi ultimi giorni era, infatti, arrivata la notizia del licenziamento di 271 dipendenti che aveva  scatenato mobilitazioni e preoccupazione tra le parti in causa. Proprio martedì si è svolta, infatti, l’ennesima assemblea sindacale con i lavoratori per discutere delle decisioni prese nell’ultimo periodo e su ciò che attenderà i lavoratori in futuro, nonchè le mosse da fare in vista degli imminenti licenziamenti. Difficoltà dove a risollevare, per quanto possibile, gli animi è forse la notizia in merito al pagamento degli stipendi del mese di aprile, così come reso noto attraverso un comunicato congiunto della Legacoop. «La conclamata crisi di liquidità della Coop. Viadana Facchini  ha messo a rischio il pagamento degli stipendi del mese di aprile 2017 in scadenza nei giorni scorsi», si legge nella nota diffusa. Ed anche sulla base di questa situazione è arrivata la decisione della Legacoop: «preso atto che sono stati già pagati alcuni acconti; considerate le azioni messe in atto dagli Istituti di crediti a seguito delle notizie apparse sulla stampa da fonte sindacale; valutato indispensabile, in questa fase, non aumentare la tensione nella già complessa situazione dell’appalto Composad - continua il comunicato - Legacoop Lombardia e la Coop. C.L.O. (capogruppo dell’ ATI) comunicano ai soci lavoratori della Viadana Facchini, alle OO.SS. ed alla committenza di aver già attivato le procedure di anticipo dell’importo necessario per mettere in pagamento il saldo degli stipendi ai soci lavoratori della Coop. Viadana Facchini». Una comunicazione, questa, con cui Legacoop spera di ottenere riscontri positivi. Si auspica, infatti, conclude il comunicato «che la responsabilità ed il senso di collaborazione prevalgano su ogni altra azione che può avere pesantissime ricadute occupazionali».

Commenti