contatti    pagina facebook   pagina twitter
HOME Cronaca Provincia Eventi e Società Rubriche Sport Foto Video Contatti
Sport
Calcio dilettanti
Proposta Figc: Terza Categoria di sabato
pubblicato il 19 maggio 2017 alle ore 19:07

Mantova  Dopo anni di numeri in flessione, fino al “minimo storico” di 20 del campionato appena terminato, le squadre di Terza Categoria sono in aumento grazie al ritorno di alcune società storiche (Castellucchio, Dosolo, forse il Guidizzolo) e alla scelta di sbarcare in categoria da parte di chi finora si era dedicato solo al settore giovanile (Quistello e La Cantera). Tra le new entry ci sarà molto probabilmente anche il Buscoldo, mentre il futuro di Pozzolese e San Benedetto Po si deciderà nei prossimi giorni. La Delegazione Figc di Mantova esprime soddisfazione per l’alto numero di società interessate all’iscrizione al prossimo campionato di Terza Categoria. «Siamo i primi - fanno sapere da via Zanellini - a convenire sul fatto che questo torneo, molto sentito su tutto il territorio, debba ritornare agli antichi fasti, ovvero, nei limiti del possibile, con i tradizionali due gironi ai nastri di partenza». E per la prossima stagione propone una clamorosa novità. «Dopo numerosi incontri e riunioni, siamo pronti ad effettuare un deciso passo dalla parte di tutti quei club che, per un motivo o per l’altro, intenderebbero giocare le gare di questa categoria nella giornata di sabato, come ci è già stato chiesto da molti addetti ai lavori. La soluzione, condivisa anche dalla sezione arbitri in virtù di una migliore gestione dei propri ragazzi, spesso costretti alle classiche “doppiette” in giornata, potrebbe dunque soddisfare tutti. Chiaramente è ancora presto per dire se questa nuova avventura  riuscirà ad andare in porto: noi l’idea l’abbiamo lanciata, sta ora alle società riflettere sulla proposta e comunicarci quanto prima il loro parere, positivo o negativo che sia. Vogliamo però essere netti su una cosa sin da subito. Tutte quante le società devono essere d’accordo nel voler giocare il sabato, poiché in caso contrario la giornata dedicata al campionato rimarrà la domenica. Nel caso si rendesse necessaria la composizione di due gironi a causa dell’alto numero di società iscritte, si potrebbe prendere in considerazione anche l’ipotesi di disputarne uno il sabato e uno la domenica (con la medesima condizione precedente), in modo da accontentare tutti». 
 

Redazione Sport
Commenti