contatti    pagina facebook   pagina twitter
HOME Cronaca Provincia Eventi e Società Rubriche Sport Foto Video Contatti
Cronaca
Anziani ma anche giovani colpiti da polmonite
Caldo e aria condizionata, pronto soccorso affollato
pubblicato il 4 agosto 2017 alle ore 11:33
Posti letto già esauriti in reparto. Molti pazienti sono stati sistemati sulle barelle

Mantova Febbre, diarrea, polmonite. Non è arrivato l’inverno con i suoi acciacchi di stagione; sono gli effetti collaterali del grande caldo di questi giorni. Càpita così che le corsie del pronto soccorso del Carlo Poma si riempiano nello spazio di una mattinata, di pazienti per la maggior parte anziani vittime dell’eccezionale ondata di grande caldo (ma non ancora record) che si è abbattuta su tutta l’Italia e in particolare su Nord Italia e pianura Padana. Almeno tre i pazienti passati ieri in ambulatorio per malori causati direttamente dal caldo; la stragrande maggioranza finita in ospedale ieri mattina (una trentina di persone circa) è stata invece colta da malori di altra causa ma che possono essere ricondotti alla canicola di questi giorni. Secondo i medici del Poma dietro questa piccola epidemia ci sarebbero gli sbalzi di temperatura cui il fisico, che per questioni di età o altro può essere già debilitato, viene sottoposto quando queste entrano in un locale climatizzato (bar, centri commerciali, supermercati, ambulatori medici). Il risultato sono stati febbrili, problemi intestinali e polmonari che lamentano i pazienti che in questi ultimi giorni sono arrivati in ospedale.

Commenti