Provincia
Un 30enne rumeno è finito al Poma
Preso a bastonate in casa da un conoscente
pubblicato il 10 agosto 2017 alle ore 17:00
immagine
Preso a bastonate in casa da un conoscente

Castel d'Ario Aggredito in casa sua a colpi di bastone da un tizio di sua conoscenza. Non ha detto altro per ora un 30enne rumeno finito in ospedale l’altra notte con evidenti ferite da percosse. Un’aggressione sulla quale saranno chiamati a fare luce i carabinieri, visto che i giorni di prognosi con cui il 30enne è stato dimesso sono sufficienti a fare scattare le indagini d’ufficio. Il fatto è accaduto in un’abitazione di Castel d’Ario nelle prime ore di ieri. Il 30enne sarebbe stato aggredito da una persona di sua conoscenza, un suo connazionale tra l’altro, che ha avuto modo di entrare in casa sua e che non ha esitato a colpirlo con un bastone. Lo stesso 30enne avrebbe poi chiesto soccorso chiamando il 118. Un’ambulanza  è intervenuta sul posto e ha trasportato il rumeno al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Poma di Mantova, dove gli sono state riscontrate diverse ferite da percosse e dei traumi a livello costale. L’uomo, che è stato dimesso ieri mattina con 21 giorni di prognosi sufficienti a fare scattare l’indagine d’ufficio, avrebbe solo detto di essere stato picchiato con un bastone da un connazionale senza aggiungere altri particolari riguardo a questa vicenda.  Particolari che però dovrà raccontare alle forze dell’ordine che saranno chiamate a fare chiarezza su questo episodio visto che, in effetti, i fatti non sono così chiari.

Commenti