Cronaca
Indagine shock della Polizia Postale di Mantova
Abusi sul fratellino per amore della fidanzatina virtuale: 17enne in manette
pubblicato il 11 ottobre 2017 alle ore 19:32
immagine
Abusi sul fratellino per amore della fidanzatina virtuale: 17enne in manette

Mantova Quella ragazzina con un solo anno in più di lui era bellissima e qualsisasi cosa gli avesse chiesto di fare lui l'avrebbe fatta. Così non ha battuto ciglio quando lei ha cominciato a chiedergli di fare sesso con il proprio fratellino, minore di anni 10, riprendendo i rapporti con lo smartphone e poi inviarglieli. Dietro a quel profilo di una bellissima 17enne c'era però un pedofilo 40enne di Como che la scorsa estate è stato arrestato dalla Polizia Postale. L'indagine è andata avanti e ha portato gli investigatori prima a Verona e infine in provincia di Mantova dove risiedeva il 17enne che per mesi ha abusato del fratellino. Quando gli agenti della Polizia Postale di Mantova siono andati ad arrestarlo, in esecuzione di un ordine di custodia della Procura dei Minori di Brescia, hanno scoperto che il giovane si era da poco trasferito con la famiglia in Inghilterra. Là lo hanno rintracciato gli agenti di Scotland Yard. Nei giorni scorsi il 17enne è statio estradato in Italia e si trova attualmente nel carcere minorile Beccaria di Milano, dove è stato interrogato e ha già iniziato a fare le prime ammissioni. E' accusato di violenza sessuale su minore di anni 10 con l'aggravante del legame di parentela, nonché della produzione e diffusione di immagini pedopornografiche.

Carlo Doda
Commenti