Cronaca
Indagini a Brescia
Morì di parto, il gip si prende qualche settimana per decidere
pubblicato il 14 ottobre 2017 alle ore 11:35
immagine
Il fatto avvenne a Desenzano. La competenza è di Brescia

Mantova Si è preso diverse settimane per riflettere sul caso, poi dovrà sancire la questione sia meritevole di un approfondimento in aula o se, al contrario, debba essere archiviata come richiesto dal pm. La risposta del gip del Tribunale di Brescia deve ancora arrivare: il magistrato è chiamato a sancire l’ammissibilità del ricorso della parte civile - i familiari di Stella Migale, la 37enne di Castiglione morta a seguito del parto nel giugno del 2014
- contro la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura bresciana. È la seconda volta che la pubblica accusa non rileva colpe negli otto indagati per questa vicenda. Già nell’ottobre del 2015 il pm chiese al gip di archiviare, ma questi respinse la richiesta chiedendo anzi di effettuare ulteriori accertamenti e interrogatori, anche e soprattutto alla luce di quanto raccolto dall’avvocato Gianfredo Giatti del Foro di Mantova che rappresenta la famiglia della donna.

Commenti