Provincia
Suzzara
Schiva la denuncia ma non l'arresto
pubblicato il 28 ottobre 2017 alle ore 15:31
immagine

Suzzara Non gli bastava avere evitato una denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: ha voluto sfidare la sorte fino in fondo e gli è andata male. Minacce a pubblico ufficiale, oltre alla segnalazione alla prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti; questo il reato per  il quale M.C., 25enne di Suzzara è stato arrestato ieri pomeriggio. Il giovane era in giro per le vie del paese quando è incappato in un posto di controllo dei carabinieri con tanto di supporto di un'unità cinofila dei carabinieri di Orio al Serio. Era il cane anti-droga a trovare addosso al 25enne un involucro con poco meno di 10 grammi di hascish, che i carabinieri sequestravano. Improvvisamente, mentre i militari stavano ancora facendo degli accertamenti, il 25enne si scagliava contro di essi dando in escandescenze. Il giovane veniva infine bloccato e tratto in arresto. Questa mattina è comparso davanti al giudice, che ha convalidato l'arresto e accolto la richiesta di termini a difesa avanzata dal suo avvocato. Il processo è stato quindi rinviato al mese prossimo. Nell'attesa il 25enne dovrebbe rimanere ai domiciliari, dove il condizionale è giusitifcato dal fatto che i rapporti tra il giovane, che è seguito dai servizi sociali, e i suoi familiari siono tutt'altro che buoni; motivo per il quale trovargli una sistemazione non sembrerebbe cosa semplice, al punto che non si esclude che in attesa di una soluzione il 25enne possa rimanere in carcere.

Carlo Doda
Commenti