Cronaca
Dalla Coldiretti: 200 aziende nel mantovano
Agricoltura: contributi a chi coltiva grano duro
pubblicato il 7 novembre 2017 alle ore 13:04
immagine

Mantova Fino a 200 euro per ettaro per produrre grano duro nell’ambito di contratti di filiera che promuovano e rafforzino la filiera grano-pasta 100% italiana. Lo annuncia Coldiretti, ricordando che il premio è uno dei risultati della battaglia del grano contro l’invasione di grano straniero usato per produrre la pasta italiana. Nel Mantovano, secondo una stima dell’ufficio tecnico  di Coldiretti Mantova, sono interessate al contributo circa 200 aziende. Le campagne mantovane, da sole, su circa 9.000 ettari di terra, producono il 60% del grano duro della Lombardia, che viene impiegato, nel 90% dei casi, nella filiera della pasta. Il sostegno può essere richiesto per il grano duro raccolto nel 2018 (semina dell’annata agraria 2017/2018) e prevede un ammontare di risorse complessivo di 20 milioni di euro (il doppio rispetto alla precedente campagna). L’importo erogato per la scorsa campagna 2016/2017 sarà compreso, invece, con molta probabilità, tra i 90 e i 100 euro per ettaro. Per poter ricevere il premio è necessario che l’impresa agricola abbia sottoscritto, nella campagna 2016/2017, contratti di filiera o che sottoscriva contratti di filiera entro il 31 dicembre 2017. Il contratto deve essere sottoscritto dai produttori di grano duro in forma singola o associata (cooperative, consorzi e organizzazioni di produttori riconosciute e di cui l’impresa è socia) e deve avere una durata almeno triennale. Gli aiuti saranno erogati ai beneficiari con un importo massimo di 15.000 euro nell'arco di tre esercizi finanziari, secondo le condizioni stabilite dal regolamento Ue sugli aiuti “de minimis” nel settore agricolo. Ogni agricoltore potrà ricevere il premio solo per i primi 50 ettari, anche se il contratto di filiera riguarda un numero maggiore di ettari. Per informazioni contattare gli uffici di Coldiretti Mantova. 

Commenti