Sport
Calcio Serie D
Mantova, il punto sul futuro: occhi sugli svincolati del Modena
Domani alla ripresa in prova un portiere "quota" e un attaccante
pubblicato il 13 novembre 2017 alle ore 15:35
immagine
Filippo Savi, uno degli obiettivi del Mantova per dicembre

Mantova E dopo la vittoria contro l’Este, la dirigenza di viale Te si è radunata in sede per fare il punto su diversi aspetti. Un vero e proprio summit, in cui si è parlato di mercato, sponsor e, più in generale, di come sta procedendo il progetto del nuovo corso societario che ha fatto il suo ingresso la scorsa estate.Ai soci è stata presentata una relazione dettagliata dei conti, dove emerge un risparmio importante sugli alloggi, grazie alla soluzione trovata a Levata con “Casa Mantova”. La società, inoltre, ha dovuto affrontare anche delle spese extra come quelle della lavatrici, dei cartelloni pubblicitari e altro ancora. Ora che il progetto sta decollando, in viale Te si attendono anche una risposta da parte dell’imprenditoria mantovana. Per quanto riguarda il mercato, i soci, alla luce di quanto ha fatto vedere la squadra in questi mesi, si sono interrogati su come intervenire. Non si è ancora parlato di budget, ma sono state avanzate delle ipotesi, che potrebbero essere confermate nelle prossime settimane. Non è detto che ci sia un intervento immediato, a dicembre. Si potrebbe attendere il mese di gennaio per vedere se magari qualche giocatore di C possa fare al caso della società biancorossa. La dirigenza potrebbe puntare gli occhi su qualche giocatore del Modena, ma prima bisogna capire le posizioni dei giocatori stessi. Alla ripresa di domani, intanto, ci saranno due giocatori in prova: un portiere giovane e un attaccante. Sempre vivo l'interesse per il centrale Brunetti del Romagna Centro e il centrocampista Savi del Lentigione. Sembra sfumata la pista che portava al centrocampista ex Castiglione e Governolese Mangili.

Tommaso Bellini
Commenti