Cronaca
Lotta alla contraffazione
La Guardia di Finanza sequestra merce per 100mila euro
pubblicato il 29 novembre 2017 alle ore 12:20
immagine

Mantova Nel  corso  di  attività  in  materia  di  sicurezza  prodotti,  i  finanzieri  del  Gruppo  di  Mantova hanno  sequestrato  218.044  prodotti  non  conformi alle  disposizioni,  nazionali  e comunitarie,  a  tutela  della  salute  umana,  per  un  valore  commerciale  pari  a  circa 100.000,00  euro,  segnalando  7  soggetti  alle  Camere di  Commercio  competenti,  di cui due anche all’Agenzia di Tutela della Salute (Ats) Val Padana di Mantova ed uno alla locale Procura della Repubblica.  La  costante  presenza  sul  territorio  e  l’approfondita  conoscenza  del  fenomeno  hanno permesso alla Guardia di Finanza di Mantova di svolgere mirate indagini volte a reprimere condotte  illecite  che,  per  la  loro  natura,  sono  da considerarsi  altamente pericolose  per  la salute  e  la  sicurezza  in  genere,  ed  in  particolare dei  minori,  atteso  che  sono  state rinvenute  e  sequestrate  -  fra  l’altro  -  anche  pistole  giocattolo  riportanti  marchio  e  segni distintivi contraffatti del noto marchio di armi Colt. Nel dettaglio, i prodotti sequestrati sono costituiti da: articoli di bigiotteria varia, prodotti per la casa e la cura della persona, decorazioni natalizie, dispositivi di protezione individuale, cover per cellulari e tablet, giocattoli privi del marchio CE nonché cosiddetti similalimenti, (prodotti che per forma, colore, dimensioni e persino odore riproducono cibi). Tali articoli, che già in un primo momento venivano posti in vendita privi delle nformazioni minime  finalizzate  ad  identificarne  le  caratteristi che qualitative,  il  produttore  nonchè l’eventuale  presenza  di  materiali  nocivi  per  la  salute  (come  previsto  dal  Codice  del Consumo),  sono  risultati,  a  seguito  di  specifici  esami  chimici,  effettivamente  insalubri  e quindi sottoposti a sequestro. Tra   le   sostanze   maggiormente   presenti   e   segnalate   quali   nocive,   proprio   nichel (nonostante la falsa indicazione dell’assenza di nichel, da parte dei soggetti che li avevano posti in commercio, con la formula “Nichel Free”) e cadmio. Particolare attenzione da parte dei militari della Guardia di Finanza è stata rivolta anche ai prodotti che, per il loro utilizzo, vengono in contatto con gli alimenti e, pertanto, dovrebbero rispettare le disposizioni comunitarie che prevedono, in fase di abbricazione, l’impiego di materiali sicuri per la salute umana.  Tutte le imprese coinvolte hanno sede nella provincia di Mantova. L’attività  del  Gruppo  della  Guardia  di  Finanza  di  Mantova  che  ha  condotto  al  risultato  di servizio a tutela della salute del consumatore e a contrasto della contraffazione a tutela del mercato,  testimonia  l’elevato  e  costante  impegno  profuso  dal  Corpo  a  presidio  della sicurezza economico - finanziaria del Paese.

 

 

Foto
Commenti