Cronaca
Le forze dell’ordine hanno controllato giardini, zone a rischio, auto e locali pubblici
Sicurezza, città e hinterland al setaccio
pubblicato il 2 dicembre 2017 alle ore 11:50
immagine
Un momento dei controlli

Mantova Un pomeriggio di controlli a tappeto quello di ieri per un servizio straordinario integrato di controllo territoriale in linea con le recenti disposizioni di sicurezza urbana. La finalità del protocollo è quella di disporre, con cadenza periodica, un servizio esteso a tutta la provincia, con l’intervento congiunto di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, e con il concorso delle Polizie Locali, in grado di contrastare in maniera più incisiva i reati che destano maggiore allarme sociale, quali furti, rapine, e truffe in danno di anziani. La pianificazione operativa, come ha ribadito il nuovo prefetto Sandro Lombardi in occasione di recenti incontri, non deve avere solo finalità repressive, ma anche e soprattutto preventive e di dissuasione, attraverso la presenza coordinata e simultanea sul territorio delle Forze di Polizia a competenza generale (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, appunto), integrata con il coinvolgimento delle Polizie Locali per le mansioni specifiche loro attribuite dalla normativa, con conseguente aumento della percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Commenti