Cronaca
Modifiche alle larghezze delle corsie per fare spazio alle ciclabili
Pradella, si cambia il progetto
pubblicato il 7 dicembre 2017 alle ore 11:28
immagine
Il rendering della futura Pradella

Mantova Non ci saranno aggravi di costi, né saranno prolungati i tempi di esecuzione dei lavori. Questa è la premessa con cui il settore lavori pubblici del Comune ha licenziato la variante ai cantieri in corso (sia pure temporaneamente sospesi) per la riqualificazione di corso Vittorio Emanuele II. Ciò che semmai potrebbe modificarsi rispetto al disegno iniziale è la stessa funzionalità di questa vitale arteria, che nelle intenzioni del sindaco Palazzi dovrà prendere la forma di un boulevard. Il documento comprensivo di una gran quantità di varianti sfornato dall’assessorato di Nicola Martinelli contempla intanto la modifica della larghezza della corsia di marcia; quindi la modifica dell’area dei parcheggi laterali per un futuro utilizzo della stessa come pista ciclabile; la separazione della corsia di marcia rispetto all’area di sosta con una pavimentazione in granito della larghezza di 50 centimetri; la sostituzione della pavimentazione dell’area di sosta con binderi in porfido di spessore maggiorato per assicurarne la portata al transito veicolare; il posizionamento delle caditoie; la modifica della rete di raccolta acque.
 

Commenti