Sport
Basket serie A2 - Nonostante la sconfitta, il consigliere degli Stings fa i complimenti alla squadra
Ghiraldi: “Dinamica, sei stata fantastica”
pubblicato il 9 gennaio 2018 alle ore 20:06
immagine
Andrea Ghiraldi, amministratore unico di Dinamica Generale

Mantova - Resta il rammarico per aver perso negli ultimi secondi, dopo aver dettato legge nel mitico PalaDozza, ma la Dinamica domenica ha comunque lasciato il segno. Il campo della Fortitudo è rimasto tabù per un punto (63-62), proprio come la scorsa stagione. Andrea Ghiraldi,  consigliere nonchè amministratore unico di Dinamica Generale, main sponsor degli Stings, ha ancora negli occhi la splendida cornice di pubblico, il tributo a coach Davide Lamma e la bellissima prova della squadra. «Sono tornato dagli Stati Uniti sabato scorso per poter essere presente al PalaDozza; ho fatto l’impossibile per seguire i ragazzi. E pensavo di aver portato a casa la partita a fine terzo tempo. Ne ero convinto. Una squadra fantastica, davvero fantastica».

Come ha vissuto questo big match?

«Come sempre con grande intensità e qualche inc... per alcune decisioni arbitrali. Da parte nostra non mi sento di rimproverare niente a nessuno. Tutti hanno giocato con passione, voglia e carattere».

Gli Stings hanno dettato legge per tre quarti al PalaDozza...

«Io sono soddisfatto di tutti i quattro tempi. Non sempre si può prevalere all’ultimo, questa volta non ci è andata bene come a Jesi o Montegranaro. Loro hanno dei punti di forza e sono riusciti alla fine a fare qualcosa in più. Abbiamo patito solo mezzo quarto, poi abbiamo ripreso in mano la gara, ma non ci è andata bene come nelle volte precedenti. A pochi secondi dal termine abbiamo avuto la palla della vittoria, ci abbiamo messo tutta la voglia possibile per vincere. Non meritavamo di perdere. Siamo stati all’altezza della situazione in un palazzetto incredibile. Non so quanti fossero, c’era gente ovunque, hanno fatto un tifo incredibile, ma anche i nostri, circa 300, si sono fatti sentire».

Una grande soddisfazione per la società portare così tanti supporter a Bologna...

«Una bella  macchia rossa al PalaDozza, speriamo siano in tanti anche al PalaBam».

Peccato anche per la Final Eight di Coppa...

«In fondo non era un obiettivo, era più importante la vittoria».

Cosa non le è piaciuto?

«Non ho  nulla da rimproverare a nessuno. Gli americani in difficoltà? Jones è stato massacrato, bastonato, con colpi alla testa, allo stomaco. Brownridge è in linea con le sue prestazioni».

Moraschini su tutti con 22 punti, poi Vencato, Timperi, Cucci...

«Poi dite che è il mio pupillo, ma meglio di così Moraschini cosa poteva fare. Se avesse segnato anche l’ultimo canestro avremmo dovuto fargli un monumento davanti al PalaBam. Abbiamo ricevuto tanti complimenti da dirigenti bolognesi, addetti ai lavori, tifosi. Coach Lamma sta davvero facendo un lavoro incredibile: se avessimo vinto saremmo qui a parlare del secondo posto».

Domenica scatta il ritorno: al PalaBam arriva Bergamo, già battuta all’andata...

«Questa sconfitta a Bologna per noi è come una vittoria: deve mettere in evidenza le qualità della squadra, e domenica serve una reazione.  Non è una partita facile, abbiamo visto anche la Tezenis Verona quanto ha rischiato domenica contro Roseto. Speriamo che tutti siano belli carichi e forza Dinamica, sempre». (cris)

Commenti