Sport
Calcio Serie D
Il patron della Vecomp: "Mantova, andrai in C"
pubblicato il 10 gennaio 2018 alle ore 10:16
immagine
Il patron della Vecomp: "Mantova, andrai in C"

Verona Inatteso e gradito, a due giorni dalla sconfitta di Verona, è arrivato in viale Te un attestato di stima da parte di  Luigi Fresco. Proprio così: lo storico presidente-allenatore (da 36 anni!) della Vecomp ha chiamato  Gianluca Pecchini complimentandosi e rendendo merito all’avversario. «Prima di tutto - spiega Fresco, da noi in seguito contattato - devo dire che domenica, anche grazie al Mantova, abbiamo vissuto una bellissima giornata di sport. La partita è stata emozionante. È andata bene a noi, ma il Mantova non ne è uscito per nulla ridimensionato. Anzi. Ho visto una grande squadra, guidata da un bravo allenatore e composta da ottimi giocatori. Mi è piaciuto molto  Guazzo. Sono convinto che l’anno prossimo giocherete in Serie C: un club come il Mantova non può non essere ripescato. A maggior ragione adesso che è guidato da dirigenti seri e onesti, non venditori di fumo. Gente che paga regolarmente i calciatori e che ha saputo ricreare una società dal nulla».
Fresco allarga gli elogi a tutti i componenti del club biancorosso: «Anche la parte tecnica ha fatto un grande lavoro - dice - . Il ds ha saputo allestire dal niente una squadra competitiva, l’allenatore è preparato, i giocatori mi sembrano in gamba. Auguro a questa società e a tutti i suoi tifosi di tornare subito tra i professionisti. Dove merita di restare». (g.g.)

Redazione Sport
Commenti