Provincia
Molte partiranno o si concluderanno nell’anno appena iniziato
Rivarolo, 500mila euro di opere pubbliche
pubblicato il 10 gennaio 2018 alle ore 20:17
immagine
Il vicesindaco Mariella Gorla

Rivarolo Mantovano - Il 2018 a Rivarolo Mantovano si apre all’insegna delle opere pubbliche: molte, infatti, partiranno o si concluderanno nell’anno appena iniziato. Il Comune, a fine 2017, ha affidato lavori per un importo complessivo di 350mila euro circa (impegnando risorse per quasi 500mila). Tre i cantieri più importanti, quali quello per il miglioramento strutturale della Torre Civica; per l’adeguamento dell’incrocio canalizzato di accesso alla zona artigianale e per la sistemazione di strade e marciapiedi delle zone residenziali. «Il recupero della Torre Civica e del Palazzo Pretorio - ha spiegato il vicesindaco Mariella Gorla - è tra gli obiettivi prioritari che l’amministrazione Galli si è data fin dall’inizio di mandato. Per la sua attuazione il Consiglio comunale ha destinato risorse pari a 296mila euro, un terzo dei quali provenienti da Fondazione Cariplo che ha concesso un contributo a fondo perduto di 96mila euro, quale esito della candidatura al bando “Buone Prassi di Conservazione dei Monumenti”». Il cantiere, la cui conclusione era prevista nella primavera del 2017, proseguirà  per tutto il 2018 con il completamento del restauro architettonico e funzionale della torre, «stante la concessione di un ulteriore contributo di 271mila euro, proveniente questa volta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri», ha proseguito la Gorla. Passi avanti anche per l’incrocio canalizzato, «tema sul quale l’amministrazione sta lavorando da anni. Il primo “step” - ha spiegato il vicesindaco - si è concluso nel 2016 con l’acquisizione dei terreni e la costruzione del percorso ciclabile realizzato col contributo di fondi provenienti dal Bando Expo “Interventi e iniziative di area vasta per l’attrattività territoriale integrata turistica e commerciale della Lombardia”». L’opera sarà completata con la terza corsia protetta di accesso alla zona produttiva. Per l’intervento sono stati impegnati  circa 108mila euro, provenienti da oneri di urbanizzazione e dalla cessione di un terreno alla Ballarini-Zwilling Spa. La sistemazione delle strade e dei marciapiedi è stato, invece, oggetto del terzo affidamento lavori «espletato a seguito di procedura di pubblica evidenza che ha visto candidarsi un centinaio di ditte», ha continuato la Gorla. Gli interventi prevedono il rifacimento dei marciapiedi in via Manfredini, l’asfaltatura del piazzale antistante la palestra comunale e la posa della canalizzazione per la pubblica illuminazione di vicolo del Chiodo che sarà realizzata nell’estate impiegando risorse già a bilancio. Per i lavori il Comune ha deliberato l’accensione un mutuo di 100mila euro presso la Cassa Depositi e Prestiti. A questi interventi si aggiungono poi 15mila euro la realizzazione del collettore fognario in via Aldo Moro (deliberato lo scorso luglio) per migliorare la situazione relativa allo smaltimento delle acque reflue.

Valentina Gambini

 

Commenti