Provincia
“E' un'opera fondamentale da inserire nelle dieci più importanti della Lombardia”
Gori lancia la tangenziale di Goito
pubblicato il 11 gennaio 2018 alle ore 19:22
immagine
La visita del candidato del centrosinistra Giorgio Gori ad Asola

Goito - Che sia la volta buona? Presto per dirlo, ma i presupposti paiono interessanti. Parliamo della tangenziale di Goito, che mercoledì 10 gennaio il candidato del centrosinistra alle elezioni regionali, Giorgio Gori, ha definito come una tra le dieci opere più importanti di tutta la Lombardia. Non solo. Gori ha proposto anche una soluzione pratica per la realizzazione dell’opera, considerando che Marmirolo già da diversi anni è stato dotato di tangenziale mentre a Guidizzolo i lavori sono in corso da qualche mese. Secondo il sindaco di Bergamo infatti difficilmente il Tibre verrà realizzato, o comunque non nei tempi che sarebbero necessari per liberare - finalmente, una volta per tutte - il centro di Goito dall’intensissimo traffico di auto e mezzi pesanti in direzione di Brescia, Asola e viceversa. L’idea di Gori quindi sarebbe quella di sganciare l’opera viaria goitese dal Tibre per realizzare una variante in modo autonomo. Regione Lombardia, in tale contesto, farebbe da traino. «La tangenziale di Goito - ha detto il candidato Giorgio Gori - è un’opera viaria di fondamentale importanza per il collegamento su gomma tra Mantova e Brescia. Il territorio di Goito è attraversato infatti da uno degli ultimi tratti urbani dell'asse viaria, creando molteplici criticità sia dal punto di vista ambientale e di sicurezza per i cittadini della cittadina mantovana, che di tempistiche di percorrenza per gli utenti della strada. È bloccata perché collegata alla vicenda della Tirreno-Brennero. Avrebbe senso far procedere il progetto su un canale separato per sbloccare la situazione». Mercoledì durante la visita a Goito, Gori ha incontrato diversi imprenditori locali. Insieme a loro anche l’amministrazione comunale goitese: in testa il sindaco Pietro Chiaventi con il vice Paolo Boccola e gli assessori Gaia Cimolino e Matteo Biancardi. Che insomma sia la volta buona che, dopo Marmirolo e Guidizzolo, possa arrivare una tangenziale per Goito? Secondo Gori la via è tracciata. (gb)

 

Commenti