Provincia
Un residente lancia un appello: uniamoci tra cittadini per pulire strade e fossi
Ancora furbetti della monnezza a Suzzara
pubblicato il 11 gennaio 2018 alle ore 20:37
immagine
Tra i rifiuti abbandonati a Suzzara anche un passeggino

Suzzara - Anno nuovo e vecchie, nonchè malsane, abitudini. Ancora un caso di abbandono selvaggio dei rifiuti accaduto nei giorni scorsi a Suzzara, con plastica, imballaggi, cartacce, bottiglie e altro, tra cui la parte metallica di un passeggino, con tanto di ruote, abbandonate da chissà chi a bordo strada e nei fossi. Di fronte a questo scenario, un cittadino suzzarese, Luca Ballotta, si è rimboccato le maniche, raccogliendo quanti più rifiuti possibili e postando il tutto sulla pagina Facebook “Sei di Suzzara se…”, riuscendo a recuperare buona parte di quanto era stato abbandonato: «È un po’ di tempo che sto facendo pulizia in strada Pasine – spiega Ballotta – e infatti mi piacerebbe creare un’associazione di volontari per la pulizia dell’ambiente. Come cittadino suzzarese vedere queste cose mi fa letteralmente schifo». Purtroppo, il problema dell’abbandono dei rifiuti è una tematica con la quale si trovano ad avere a che fare numerose amministrazioni mantovane. Tali gesti, di profonda inciviltà e mancanza di rispetto, sono ancora più fastidiosi tanto per le amministrazioni quanto per i cittadini se si considera, oltre alla raccolta differenziata ormai diffusa in maniera capillare, anche la presenza dei centri di raccolta presenti nella stragrande maggioranza dei nostri comuni. «Credo – ha concluso Ballotta – che l’unione faccia la forza, perciò lancio un appello: se ci sono cittadini che, vedendo il degrado dell’abbandono rifiuti vogliono dare una mano ripulendo le nostre strade e i nostri fossi, la porta è sempre aperta. Uniamoci».

Federico Bonati

 

 

Commenti