Cronaca
Mantova, inaugurato il nuovo comitato di controllo di vicinato a Dosso del Corso
Sicurezza: il cittadino diventa “vigilante”
pubblicato il 13 gennaio 2018 alle ore 10:02
immagine
Sicurezza: il cittadino diventa “vigilante”

Mantova - È stato inaugurato il nuovo comitato di controllo di vicinato di Dosso del Corso. Tali comitati, già operativi a Mantova nei quartieri di Valletta Paiolo, Colle Aperto, Ponte Rosso e nel quartiere Rabin, sono formati da gruppi di volontari, che in caso di presenze sospette segnalano la vicenda a un coordinatore scelto tra di loro, il quale, seguendo un protocollo concordato con le forze dell'ordine, valuta se girare la segnalazione a Polizia locale, Carabinieri o Polizia. All'evento oltre ad Angelo Araldi, vice prefetto, e al comandante della Locale Paolo Perentori, erano presenti vari rappresentanti della Polizia di stato, Carabinieri e Guardia di finanza, tra cui Gianna Adami, responsabile del servizio volanti, che si è fatta strenua promotrice del controllo del vicinato: «Invito tutti ad aprire gli occhi e farsi sentinelle senza mai mettere la propria incolumità a rischio. È vostro diritto ma anche dovere vigilare segnalandoci eventuali situazioni anomale, lasciando però alle sole forze dell'ordine la capacità di intervenire attivamente». Oltre ai rappresentanti delle forze dell'ordine, anche Iacopo Rebechi, assessore alla legalità, nonché promotore dell'incontro tenutosi in viale Europa, il quale ha ribadito il patrocinio del Comune ai neonati comitati: «Negli ultimi anni il controllo oltre a incentivare le relazioni sociali e la vita di quartiere, ha garantito una maggior percezione della sicurezza, incrementando al contempo la collaborazione con le forze dell'ordine».

Giannantonio Gasparini

Commenti