Provincia
Si allarga la convenzione della Polizia locale che avrà una sede anche a Pozzolo
Marmirolo, in arrivo le armi per gli agenti
pubblicato il 12 gennaio 2018 alle ore 21:23
immagine
Il Comune di Marmirolo e nel riquadro il sindaco Paolo Galeotti

Marmirolo - Si estende ulteriormente il corpo di Polizia intercomunale che già comprende i Comuni di Marmirolo, Goito, Roverbella e Volta Mantovana e che a breve includerà anche Monzambano, che ha unito il proprio servizio con quello di Volta. Nella nuova convenzione, che verrà deliberata dai Consigli comunali, faranno quindi parte il capofila Goito, Marmirolo, Roverbella e l’Unione dei Colli. Le modalità operative del servizio verranno definite nel documento approvato, così come la gestione dei costi, per rendere il corpo di polizia più funzionale. Gli agenti saranno quattordici compreso il comandante, a cui si aggiungerà un amministrativo. L’intenzione di Marmirolo è quella di armare i propri vigili, per essere al pari degli altri Comuni e poter garantire la stessa operatività. Una scelta precisa a fronte dell’aumentata sensibilità verso i problemi della sicurezza del territorio, verso i quali è necessario avviare iniziative atte a promuovere interventi per la tutela dei cittadini e il rispetto dell’ordine pubblico, coniugando prevenzione, controllo e repressione. Anche i programmi gestionali verranno unificati con la nuova convenzione e l’attenzione verrà centrata sul servizio di polizia stradale e di pubblica sicurezza. «Complessivamente i risultati dal 2014 ad oggi sono stati positivi - ha spiegato il sindaco Paolo Galeotti -. Siamo riusciti ad acquistare una macchina, delle nuove telecamere ed ora procederemo ad un rinnovo delle telecamere esistenti. La convenzione ci auguriamo possa migliorare ancora di più la situazione attuale. Oltre a inserire l’armamento verrà destinata a Pozzolo sul Mincio una sala per gli agenti, che diventerà una base per alcune attrezzature e servirà per presidiare ulteriormente il territorio». (m.v.)

 

 

Commenti