Eventi e Società
Presentato a Mantova il cartellone di eventi dedicati alla Giornata della Memoria
Dalle radici al cuore della Shoah con il Conservatorio
pubblicato il 13 gennaio 2018 alle ore 19:30
immagine
Presentazione della rassegna "Il Conservatorio per il Giorno della Memoria"

Mantova - “Il ricordo delle vittime della Seconda Guerra Mondiale è per la città dei Gonzaga quasi un dovere. Se iniziamo a dimenticare, volenti o no, rischiamo di perdere una parte importante della nostra identità culturale”. Con queste parole dell'assessore Marianna Pavesi è iniziata la presentazione del cartellone di eventi dedicati alla Giornata della Memoria con appuntamenti che inizieranno con la due giorni di mercoledì 17 e giovedì 18 e si concluderanno con il fine settimana di sabato 27 e domenica 28 gennaio. “È doveroso - hanno commentato la presidente del Conservatorio Francesca Zaltieri e il direttore Salvatore Spanò – il tributo della memoria e del compianto da parte della comunità mantovana, uniti alla ricerca, all’approfondimento, alla riflessione volti alla conoscenza storica, alla lettura della contemporaneità e alla proiezione nei tempi venturi, non facili. Pertanto non solo commemorazione, ma anche progetto di futuro informano tutte le iniziative che prenderanno il via il 17 gennaio con la partecipazione protagonistica dei nostri studenti ad eventi che costituiranno un vero e proprio percorso di consapevolezza e di celebrazione comunitaria. La musica è canale privilegiato di espressione, comunicazione e conoscenza; è arte capace di conciliare la bellezza con l’ineludibile memoria del dolore e del lutto, pertanto il Conservatorio “Lucio Campiani” sente fortemente questa responsabilità culturale e ne fa una missione prioritaria nel contesto della propria produzione artistica. Il ruolo della testimonianza è fondamentale in questo percorso di crescita e si sostanzia di persone, di luoghi e di espressioni musicali ed artistiche”. Come da consuetudine, oramai da qualche anno a questa parte, sarà il percorso che parte dalla stazione dei treni di Mantova e termina al memoriale dell'Istituto Carlo D'Arco a fare da apertura ufficiale agli eventi dedicati alla Shoah. Successivamente saranno gli incontri con il professor Marcello Flores all'Istituto Isabella d'Este nella giornata di giovedì 18 gennaio prima alle 11 e successivamente alle 18, dove si parlerà del “percorso storico dell'antisemitismo” e di “antisemitismo tra Otto e Novecento” con particolare attenzione all'Affaire Dreyfus e allo sterminio degli ebrei. A dialogare con il professor Flores sarà il professor Andrea Ranzato dell'Istituto Isabella d'Este. Si proseguirà con la messa in scena dell'opera lirica contemporanea intitolata “Der Kaiser von Atlantis” di Viktor Ullmann diretta dal Maestro Carla Delfrate con traduzione curata da Giovanna Maresta. L'opera andrà in scena al Teatro Bibiena sabato 27 alle ore 12.00 e domenica 28 gennaio alle ore 21.00. A presentare l'iniziativa alla cittadinanza mantovana sono stati l'assessore Marianna Pavesi, il Maestro Carla Delfrate, la direttrice artistica de “Il Conservatorio per il Giorno della Memoria” Giovanna Maresta ed il direttore del Conservatorio Lucio Campiani di Mantova, Salvatore Spanò.

Mendes Biondo

 

Video
Commenti