Sport
Basket serie A2 - Domenica prima di ritorno al PalaBam: Stings pronti per Bergamo
Vencato: “Servirà la stessa mentalità avuta a Bologna”
pubblicato il 13 gennaio 2018 alle ore 19:28
immagine
Il play Vencato

Mantova - Comincia domenica 14 gennaio al PalaBam il girone di ritorno per la Dinamica. Il bilancio al giro di boa è di nove vittorie a fronte di sei sconfitte che valgono il sesto posto accanto al Verona. Bilancio positivo con un pizzico di amaro in bocca perchè un canestro in più al PalaDozza con la Fortitudo avrebbe catapultato gli Stings al secondo posto e alla Final Eight di Coppa Italia. Ma il morale della truppa, passata la delusione del post partita, è alto e c'è la consapevolezza che si può essere ottimisti sul futuro. E' quanto emerso nella conferenza stampa di presentazione del match con Bergamo alla presenza dell'assistant coach Alberto Seravalli e del play biancorosso Luca Vencato. Con un flashback sulla partita del PalaDozza.  «Rimane la soddisfazione - ha commentato Seravalli - per la tenuta mentale che abbiamo avuto per 30/35 minuti contro una squadra forte e su un campo così difficile. Siamo stati in partita alla grande pur commettendo qualche errore ma sempre reagendo alle avversità. Un errore in eccesso sull'ultimo tiro ci è costato i due punti e siamo dispiaciuti per questo. Ma l'inc... del dopo partita ci è servita da propellente per fare una settimana importante. Brownridge? E’ un ragazzo che sta bene in gruppo ma è un rookie. Con qualche limite tecnico e mentale su cui sta  lavorando in palestra: lui ne è consapevole. Aspettiamo segnali di crescita. E' normale che la società in questo periodo sondi il mercato come fanno tutte, ma noi stiamo lavorando con lui». Non ci dovrebbero essere perciò cambiamenti del roster immediati. Seravalli gira subito su l'argomento Bergamo. «La classifica la pone nella zona bassa. E’ stata sfortunata ma è formazione che lotta, si passa la palla e ha giocatori con buone capacità realizzative. Non le manca mai la voglia di lottare soprattutto in difesa. E' viva e sarà una partita tosta, lo dimostrano le ultime gare giocate. Sono totalmente nel campionato e dovremo approcciare la partita facendo le nostre cose al meglio: entrare in campo con la mentalità che abbiamo avuto a Bologna. Non possiamo permetterci di calare la tensione e continuare nel processo di crescita tecnico e mentale di ogni giocatore: un passo in più sulla stessa lunghezza d'onda». Anche Luca Vencato, che non potrà ancora liberarsi della maschera protettiva, parla di Bologna. «Giocare al PalaDozza, in un ambiente così, al cospetto del pubblico più bello in Italia per il nostro sport, è fantastico. Siamo stati bravi per 35 minuti con un’ottima prova specie in difesa, anche se con due cose fatte con maggiore intensità  avremmo potuto vincere, un sogno per noi e la società. Peccato, ma dobbiamo tornare a concentrarci e ripartire ancora più determinati contro Bergamo. Squadra ostica, non inganni la classifica; lo ha dimostrato giocando un buon basket. Dobbiamo avere la stessa mentalità di Bologna nel bello e nel brutto dell'ultimo tiro delle ultime due partite. Mi aspetto un  ritorno dove l'obbiettivo di tutti deve essere continuare a lavorare e migliorare, dopo un girone di andata dove ci è mancata la ciliegina sulla torta al PalaDozza. Non guardiamo la classifica perchè dobbiamo pensare a dare il massimo ogni giorno in palestra senza porci limiti. Conserviamo questo spirito di gruppo cercando di far conoscere Mantova a livello sportivo e portando più gente al PalaBam. Se continuiamo sulla strada tracciata potremo raggiungere altri importanti risultati».

Sergio Martini

 

 

Commenti