Eventi e Società
Suzzara, al cinema Politeama
"Nebbia Gialla" chiude l’edizione 2018 avvolta nel successo
pubblicato il 5 febbraio 2018 alle ore 20:10
immagine
Un’immagine degli autori presenti a "Nebbia Gialla 2018"

Suzzara - Notevole successo di pubblico e critica ha ottenuto la dodicesima edizione di "Nebbia Gialla" che ha chiuso i battenti domenica 4 febbraio al cinema Politeama. Tre giorni dove gli appassionati di questo genere giallo-noir hanno potuto ammirare e ascoltare i loro autori preferiti, in tutto 36 di cui cinque stranieri. Assente Andrea Mingardi bloccato a Bologna dalla neve, la star dell’ultimo giorno del Noir Festival è stato il parmense Valerio Varesi che ha il record di essere sempre stato presente in ogni edizione; in quella appena conclusa ha presentato il suo ultimo romanzo “Trilogia di una Repubblica”: «Si tratta di un’indagine tra il giallo e il racconto storico su un cadavere che è la Prima Repubblica e anche dell’ottica politica - ci ha detto lo scrittore, firma autorevole del quotidiano “La Repubblica” - Il volume rappresenta dunque un vero e proprio excursus dal nostro dopoguerra fino a Silvio Berlusconi. Aggiungo che sto scrivendo un nuovo giallo che uscirà in autunno con di nuovo protagonista il commissario Signori». Tra gli interventi da segnalare quello del direttore artistico della rassegna, Paolo Roversi che ha presentato il suo nuovo romanzo “Cartoline dalla fine del mondo”, Maurizio Di Giovanni, che alla fine dell’appuntamento a lui dedicato ha ribadito: «Liquido i “Bastardi di Pizzo Falcone” dedicandomi con più energia al calcio, ma vorrei anticipare che nel mio nuovo libro che uscirà a settembre ci sarà un nuovo personaggio. una donna che si chiamerà Sara. Questa è una vera e propria anteprima che ho voluto riservare esclusivamente al pubblico della manifestazione suzzarese». Poi in rapida successione l’inglese Clare Mackintosh con “So tutto di te”, e il già citato Valerio Valesi con “Trilogia di una Repubblica” e “Suzzara in giallo”. Il prossimo appuntamento di “Nebbia Gialla Off” è il 24 Marzo con l’autore Alessandro Robecchi. (r.s.)

Commenti