Rubriche
Amici a quattro zampe
Il cane e l'abitudine di viaggiare in automobile
pubblicato il 5 febbraio 2018 alle ore 20:49
immagine
Il cane e l'abitudine di viaggiare in automobile

Mantova - Oggi il cane è nella maggior parte dei casi un membro della famiglia a tutti gli effetti ed in quanto tale si sposta con noi anche in automobile! L’auto evoca nei cani sensazioni diverse: alcuni ne sono talmente entusiasti da passare tutto il tempo sulle due zampe a guardare fuori; alcuni sono tranquillissimi tanto da dormire e arrivare a russare alla grande; altri ancora la odiano e ne sono spaventatissimi e infine qualcuno di loro soffre il mal d'auto. Per quelli entusiasti c'è poco da dire, basta trasportarli nel modo corretto; per quelli che soffrono il mal d'auto ahimè c’è poco da fare, per alcuni di loro migliora con l'abitudine, altri invece la patiranno sempre. Comunque vediamo qualche consiglio in generale per abituare il cane ad andare in auto:

• Portatelo in auto. Ok, sembra banale ma in realtà solo quando facciamo tante volte una cosa ci abituiamo ad essa. Quindi non aspettiamo quell'unica volta all'anno per spostare il cane ma portiamolo in auto con noi anche per brevi giretti.

• Iniziate col cucciolo. Avete preso un cucciolo? Bravi, portatelo in auto il più possibile. I primi viaggi facciamoli con il cane a digiuno da qualche ora (molto importante il primo viaggio verso la nuova casa del cucciolo) che aiuta a prevenire la nausea.

• Iniziate col raggiungere mete piacevoli. Associare il viaggio in auto al veterinario per le prime volte non è una bella idea. Non me ne vogliano i veterinari ma il cucciolo potrebbe pensare che una volta sceso da quella scatola infernale che si muove c'è un omone che puzza di disinfettante e che lo pungerà con un ago. Per i primi viaggi, quindi, portiamo il cane al parco, in campagna, all'area cani, al centro cinofilo, insomma in un posto dove si diverte!

Cosa fare se il cane ha paura di viaggiare in auto

Vediamo ora qualche consiglio per il cane a cui non piace proprio viaggiare in auto, tanto da rifiutarsi di salire:

• 1. Fate avvicinare e familiarizzare il cane con l'auto ferma e spenta. Lasciate tutte le portiere aperte, fatelo salire e scendere, fatelo giocare, usate qualche “premietto”. Ripetete il tutto per alcune volte, fino a quando non vedrete il cane più tranquillo.

• 2.  Accendete l'auto ma lasciatela ferma e con tutto aperto. Il cane deve poter salire e scendere. Progressivamente chiudete le portiere e continuate a far giocare il cane sull'auto o premiatelo. Infine chiudete le portiere.

• 3.  Quando il cane è tranquillo sull'auto accesa ma ferma iniziate con un breve viaggio. Alla fine del viaggio durante il quale potete parlare al cane scendete dall'auto e fatelo divertire tanto, ma tanto tanto. Ripetete più volte allungando progressivamente la lunghezza del giro.

Questi sono ovviamente suggerimenti molto generici, se il problema persiste è bene consultare un educatore per trovare la soluzione migliore.

Come trasportare il cane in auto... in modo corretto

Il trasporto degli animali domestici è regolato dal Codice della strada. La prima regola citata è che "in tutti i veicoli il conducente deve avere la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie alla guida". Questo è importantissimo per la sicurezza di chi guida, dei passeggeri e degli altri veicoli. Quindi NO! Il cane non può stare sulle nostre ginocchia nemmeno se si tratta di un chihuahua di 3 kg vestito come una barbie. Ma non dovrebbe intervenire la legge, basta il buonsenso, il cane non deve nuocere alla guida. Inoltre per i cani di piccola taglia può essere pericoloso perchè se non sono bene assicurati in seguito a una frenata un pò brusca potrebbero cadere e esser sbalzati dal sedile e quindi farsi male. Ma allora come si fa? Esistono diverse soluzioni:

• 1. Il cane sta nel baule. Si tratta della mia preferita perchè la ritengo la più comoda per il cane, soprattutto se parliamo di taglia grande. Il cane ha abbastanza spazio per accucciarsi, non rischia di cadere dal sedile e incastrare le zampe sotto i sedile e, cosa da non sottovalutare per una pigra come me, non mi riempie il sedile di peli e bava. Inoltre la macchina in questo caso può ospitare dei passeggeri anche sul sedile posteriore! Molto utile è l'utilizzo di una rete o un separatore per evitare che il cane salti davanti.

• 2. Il cane sta sul sedile posteriore legato con l'apposito guinzaglio. Anche qui un bel NO! Non va bene il guinzaglio lungo 5 metri. Si deve usare un guinzaglio corto, che possa essere agganciato alle cinture di sicurezza e che limiti il movimento del cane impedendogli di saltare davanti. In commercio se ne trovano di diversi tipi, dal più semplice con il moschettone che si aggancia al collare, alle pettorine ultraperformanti da pilota da formula uno.

• 3. Il cane sta nel kennel (detto anche trasportino). Ovviamente il kennel deve essere della misura adatta a contenre il cane ma li dentro mica ci dovete fare una festa! Basta che il vostro cane si possa coricare e dormire. Il kennel lo potete poi mettere o sul sedile o nel baule. L'unico requisito è che il cane sia abituato al kennel. Questo sturmento tra l'altro è molto comodo perchè se ben abituato il cane lo identifica come una cuccia e lo potrà usare per dormire e rilassarsi anche quando ve lo portate in vacanza o lo dovete lasciare li dentro da solo per qualche momento.

Arianna Beduschi

Commenti