Cronaca
Mantova, misure anti-balordi
La class action funziona: ok alla chiusura di 2 gallerie
pubblicato il 11 febbraio 2018 alle ore 14:04
immagine
Galleria San Maurizio - Verrà chiusa sia da via Chiassi che da piazza 80° Fanteria

Mantova - Quattro condomini dislocati fra piazza Cavallotti e piazza 80° Fanteria, tutti con gli stessi problemi: degrado, presenze moleste, stazionamenti di persone alla deriva e disagi da viabilità, soprattutto quella del trasporto pubblico. Venerdì 9 febbraio un summit in Comune ha messo di fronte i rispettivi amministratori condominiali con gli assessori competenti Andrea Murari (ambiente), Giovanni Buvoli (commercio), Iacopo Rebecchi (sicurezza) e Andrea Caprini (politiche sociali). Un incontro definito soddisfacente da una parte e dall’altra. In particolare si è convenuto sulla necessità di poter chiudere nelle ore serali le due gallerie più vulnerabili: San Maurizio e Mortara. Due passaggi privati ma gravati di servitù di uso pubblico, che il Comune acconsente a poter sbarrare con idonee saracinesche dopo le 20 o 22 (orari da definire), mettendo anche eventualmente in nota la possibilità di concorrere alle spese, se consentito. Dal canto loro i condomini, supportati dal vicesindaco Buvoli, dovranno concordare coi gestori degli esercizi sottostanti (presi di mira ogni notte dagli sbandati in pianta stabile) un piano di pulizia per limitare il degrado. La Tea farà la sua parte per quanto di competenza, assicura Murari, e gli agenti della Locale coordinati da Rebecchi, e col supporto esterno di Polizia e Carabinieri, proseguiranno nei pattugliamenti dinamici che dall’inizio dell’anno ha portato a due arresti per droga, l’individuazione di numerosi clandestini e controlli a raffica. (r.cro.)

Commenti