Eventi e Società
Esposte le migliori opere
VIDEO - La "Genesi" di Ogata alla Sartori
pubblicato il 11 febbraio 2018 alle ore 15:47
immagine
L’artista giapponese Yoshin Ogata

Mantova - “Genesi”, ovvero l’inno alla vita secondo il pensiero artistico di Ogata, trova la sua massima espressione nelle opere esposte nella Galleria d’arte Sartori di Mantova. L’artista giapponese torna a distanza di vent’anni a proporre le sue sculture e i suoi dipinti all’interno della nota galleria cittadina evidenziando ancora una volta come i grandi maestri sanno essere semplici e “umili” per toccare nel profondo le corde emozionali di ogni persona. Inaugurata sabato 10 febbraio, l’esposizione, aperta al pubblico sino al prossimo 8 marzo, racconta quarant’anni di attività del famoso e poliedrico artista giapponese che gode di una fama internazionale. Un’attività che evidenzia in particolare il suo amore incondizionato nei riguardi dell’acqua, rappresentata partendo da una goccia, elemento che per lui è sinonimo di vita dal momento che dal cielo entra nelle viscere della terra sino a quando, dopo aver donato tutta se stessa ad ogni soggetto della natura, dalla terra ritorna ad alimentare le nuvole. Un’attività che lo ha portato, con le sue opere, a rivestire un ruolo di protagonista assoluto non solo nei musei più importanti del mondo, ma anche in contesti ricchi di fascino di svariate capitali europee e internazionali. Yoshin Ogata nasce a Miyakonojo (Giappone), nel 1948. Espone le sue prime sculture nel 1969, presso il Shinseisaku-Kyoukai di Tokyo e nel 1970 si trasferisce a Londra dove studia al British Museum. Dopo un lungo viaggio attraverso l’Europa decide di recarsi negli Stati Uniti e in Messico. Nel 1971 arriva in Italia, dove si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Brera. Da Milano si trasferisce a Firenze, Roma e poi Carrara. Vive e lavora a Lerici (Sp) e Wakayama (Giappone).

Paolo Biondo

Video
Commenti