Provincia
Arrestati due marocchini
Ladri in frenetica azione a Villimpenta e Nogara
pubblicato il 11 febbraio 2018 alle ore 17:15
immagine
Via Alberia a Villimpenta

Nogara/Villimpenta - Prima hanno scassinato due auto parcheggiate in via Marzabotto, nel centro di Nogara, trafugando soldi, effetti personali, un paio di occhiali e altri oggetti di valore. Quindi hanno tentato di penetrare senza fortuna in una villetta poco distante. La sirena del sistema d’allarme ha però costretto i ladri vandali, B.M., 24 anni e E.A., 28 anni, entrambi cittadini marocchini, nullafacenti, senza fissa dimora ed irregolari in Italia, a darsi alla fuga. Ma per i due non era evidentemente giornata. Mentre tentavano di dileguarsi sono stati scoperti dai carabinieri della stazione locale, che stavano effettuando uno dei servizi di pattugliamento predisposti sul territorio. Gli extracomunitari sono stati subito bloccati e trasferiti nella caserma di via Ferrarini, dove al momento della perquisizione è spuntata la refurtiva razziata in precedenza, e restituita ai legittimi proprietari. Per entrambi è scattata l’accusa di furto aggravato e tentato furto in abitazione. Uno di loro aveva precedenti specifici. Già processati per direttissima, il giudice ne ha convalidato l’arresto e ha condannato entrambi a 2 anni e 2 mesi di reclusione con la sospensione della pena. Diverso il furto occorso venerdì notte, 9 febbraio, a Villimpenta, in via Alberia. In questo caso i ladri si sono introdotti in un’abitazione, trafugando da un camerone vari attrezzi agricoli, come badili, rastrelli, una matassa nuova di rete per recinzione e un piccolo compressore. Solo sabato mattina, 10 febbraio, l’amara scoperta da parte della proprietaria. (r.pro.)

Matteo Vincenzi

Commenti