Sport
Calcio Serie D - Fine dei sogni?
Biancorossi in ginocchio: a rischio anche i play off
pubblicato il 12 febbraio 2018 alle ore 21:21
immagine
Biancorossi messi in ginocchio dal Porto Tolle

Mantova - Meritava ben altro epilogo il ritorno della storica maglia bianca con banda rossa, griffata col nuovo sponsor Costa Crociere. E invece niente: Mantova colpito e affondato. Al Martelli passa il Porto Tolle, dopo una condotta di gara marcatamente rinunciataria che alla lunga ha logorato i biancorossi, minandone lucidità e concretezza. Una partita stregata, che forse mai sarebbe stata raddrizzata dai ragazzi di Cioffi, nemmeno fossero rimasti in campo per tre giorni. Ha deciso una rete del neoentrato Vuthaj, su traversone basso dalla destra di Capogrosso, al minuto 63. È stata l’unica volta che i rodigini si sono affacciati seriamente dalle parti di Salsano. Un capolavoro di cinismo, quello messo a segno dal Porto Tolle, che si è così vendicato della pesante sconfitta patita all’andata (1-4). Per contro, il Mantova ha sempre mantenuto il pallino del gioco, cercando a più riprese lo spunto vincente ma sbattendo puntualmente sul muro rodigino. Stavolta i cambi di Cioffi non hanno pagato: il triplo ingresso in contemporanea di Barone, Saporetti e Carrasco a inizio secondo tempo, dopo un impatto promettente, ha perso via via efficacia. Forse dosare i cambi, anzichè giocarseli tutti insieme, avrebbe giovato di più, ma ovviamente manca la controprova. Oltretutto, a difesa di Cioffi, va ricordato che la stessa mossa (tre sostituzioni nell’intervallo) venne adottata contro il Belluno, e allora si rivelò determinante. Stavolta no, un po’ per la scarsa vena dei neoentrati (aggiungiamoci anche Raggio Garibaldi, mandato in campo col Mantova già in svantaggio); e un po’ per la compattezza degli avversari. In questo sì, davvero bravi. La morale, comunque la si veda, è crudele. Perchè, dopo il successo di Abano e le combinazioni favorevoli dagli altri campi, il Mantova aveva riacceso le speranze di agguantare il primo posto (alzi la mano chi non ci aveva fatto un pensierino). Ora, invece, non solo il distacco è ripiombato a -11, ma il Mantova si è fatto pure sorpassare dall’Este ed è quindi scivolato al quinto posto. L’ultimo che dà accesso ai play off. E al quale s’è avvicinato anche l’Union Feltre, distaccato di appena due punti. Come dire: meglio dimenticarsi in fretta questo passo falso e ripartire già da domenica prossima, 18 febbraio, a Legnago. Perchè nulla è scontato. Nemmeno l’obiettivo minimo.

Gabriele Ghisi

Commenti