Provincia
Marengo: grave un 29enne
Spaventoso frontale auto-camion durante il sorpasso
pubblicato il 14 febbraio 2018 alle ore 19:02
immagine
La Fiat Multipla del 29enne dopo lo schianto tra Goito e Marengo

Marengo - Potrebbe esserci un sorpasso azzardato a monte del grave schianto che si è verificato lunedì mattina 12 febbraio poco dopo le ore 7:30 lungo la provinciale 17 che collega Goito a Marengo e successivamente a Roverbella. Ad avere la peggio il 29enne italiano D.B., originario e residente a Marmirolo, che è stato portato in elisoccorso all’ospedale di Cremona dove si trova ricoverato in condizioni serie. Non è in pericolo di vita, ma a quanto pare ne avrà almeno per una quarantina di giorni. Illeso invece l’autista del camion contro il quale si è schiantata l’auto del 29enne. Molto semplice la dinamica dell’incidente. Siamo all’altezza di Croce del Gallo, tra Goito e Marengo: il limite di velocità è dei 70 all’ora. Il 29enne, che a bordo di una Fiat Multipla viaggia in direzione Marengo, probabilmente sta andando al lavoro e non è escluso che abbia fretta. Sta di fatto che, a quanto pare, tenta di superare il veicolo che si trova davanti. Ma giusto in quel momento, dalla direzione opposta (Marengo-Goito), arriva un camion. La velocità dei due mezzi a quanto sembra non è particolarmente elevata, ma forse il 29enne non calcola bene le distanze. Lo schianto tra la Fiat Multipla del giovane e il furgone è violento: l’automobile, pur rimanendo nella corsia opposta a quella di marcia, viene sbalzata indietro di alcune decine di metri. Subito qualcuno dei presenti dà l’allarme. Sul posto piombano la polizia locale di Goito per i rilievi di rito, i sanitari del 118 e i vigili del fuoco. Sulle prime le condizioni del 29enne, incastrato tra le lamiere, paiono disperate. Tanto che l’equipaggio del 118 chiede l’intervento dell’elisoccorso che si alza in volo da Cremona. Mentre si aspetta l’arrivo dell’elicottero, i vigili del fuoco, con la propria strumentazione, aprono le portiere della Multipla ed estraggono il 29enne. Il giovane viene preso subito in cura, stabilizzato, messo in sicurezza e caricato sull’elicottero. Inizialmente le condizioni del 29enne sembravano disperate, ma successivamente - per fortuna - i sanitari si sono resi conto che la situazione era migliore di quanto fosse sembrata di primo acchito. Il giovane è in prognosi riservata con fratture e traumi multipli. Nel avrà per una quarantina di giorni. Illeso invece l’autista del camion, un 50enne dello Sri Lanka residente a Verona che lavora per una ditta di Villafranca. La polizia locale ha posto sotto sequestro sia la Multilpla che il camion.

Giovanni Bernardi

Commenti