Provincia
Mercoledì 14 la mega-festa
Castel d'Ario, tutto pronto per la 170ª "Bigolada"
pubblicato il 14 febbraio 2018 alle ore 14:33
immagine
Anche quest’anno saranno diversi quintali i bigoli distribuiti

Castel d’Ario - Tutto pronto a Castel d’Ario per la tradizionale “Bigolada”, che quest’anno coincide con il giorno dedicato agli innamorati: San Valentino. In piazza Garibaldi, dove domani 14 febbraio, mercoledì delle Ceneri, dalle 10.30 fino a pomeriggio inoltrato si terrà la 170ª edizione della manifestazione, si attende solo l’arrivo delle migliaia di persone che ogni anno aspettano pazientemente in fila per gustare una terrina di “bigoi con le sardèle”. Undici le fornelle alimentate da fuoco a legna che già dall’alba saranno in funzione. Le vie attorno alla piazza centrale saranno animate da un mercato straordinario, mentre in zona castello sarà presente il luna park. Anche quest’anno saranno eletti “Re Bigolo” e “Regina Sardella”. La giornata sarà animata dai Tre Amigos di Radio Pico, presenza ormai fissa e gradita alla Bigolada. Sul palco saliranno anche gli alunni della classe Vª elementare per presentare i loro lavori legati alla manifestazione ultrasecolare. Organizzazione, come sempre, a cura della Pro loco di Castel d’Ario, che fin dal 1969 ne detiene la gestione. Per consentire lo svolgimento della grande festa popolare il centro verrà chiuso al traffico e la circolazione stradale sull’ex statale 10 verrà deviata su strade interne dalle ore 8:00 alle 20:00. L’itinerario alternativo è segnalato da cartelli stradali posti all’altezza del cimitero (lato Bonferraro) e di casa Nuvolari (lato Mantova). Piazza Garibaldi sarà così libera per essere occupata da stands, bancarelle e iniziative varie oltre, naturalmente, per la distribuzione di bigoi e sardèle. Per motivi di ordine pubblico il sindaco di Castel d’Ario Daniela Castro ha emesso un’ordinanza per la chiusura temporanea anticipata di tutti i bar, dalle 18:00 alle 19:00, mentre per tutta la durata della manifestazione sarà in vigore il divieto di somministrare bevande da asporto in contenitori di vetro, compresi i bicchieri.

Matteo Vincenzi

Commenti