Rubriche
20 febbraio 2018
A colpo d’occhio
È democrazia quella che non assicura la governabilità?
I media ci raccontano che secondo i sondaggi il 5 marzo non vi sarà alcuna maggioranza. Il centrodestra avrà il maggior numero di voti ma non i numeri per governare. Se vi sarà un Governo sarà di minoranza oppure di “larghissime intese”, cioè privo di quei contenuti di programma di cui i vari partiti che lo sosterranno hanno fatto e stanno facendo promesse in questi giorni. Poi, magari, accadrà che un Governo nato per fare una o due cose, come ad esempio una nuova legge elettorale che garantisca la governabilità, ne faccia di più, trovi maggioranze via via diverse durante il corso della legislatura dando modo ai parlamentari testé eletti di non tornare immediatamente a casa. Scenario possibile ma non auspicabile. Quando si tira a campare non si prendono decisioni impegnative, si…
Vai all'articolo
leggi l'articolo
Italia a colpo d’occhio
Avete abbandonato le riforme?
Avete abbandonato le riforme?
C’è da essere allarmati per il calo annunciato dei votanti nelle prossime elezioni del 4 marzo: tra i giovani sotto i 24 anni, come risulta da un sondaggio recentemente segnalato, l’assenteismo raggiugerebbe addirittura il 50 per cento. Certamente, i sondaggi non sono la verità assoluta, anche se presi con le molle alcune indicazioni finiscono per darle. Per ovviare all’astensione qualcuno prospetta la necessità di renedre il voto obbligatorio, invocando il dettame costituzionale che votare è un dovere. Ma rendere il voto obbligatorio non è…
Italia a colpo d’occhio
Case in fumo, piazze in briciole
Case in fumo, piazze in briciole
Morire a 13 anni per fumo da incendio in una casa a Milano, Quarto Oggiaro, palazzo popolare e apparentemente moderno ma evidentemente pieno di rischi, in una delle periferie simbolo della metropoli lombarda. Sprofondare per dieci metri in un quartiere di Roma per i lavori in corso, per un cantiere aperto e avere paura di stare nella propria casa che affaccia sulla voragine inaudita. Case e città insicure. Problemi di sicurezza privata e pubblica che si incrociano che si rincorrono che fanno morti e  feriti, che fanno sfollati e polemiche…
La visita di Mussolini nel 1924 al Famedio in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria da parte del Consiglio comunale di Mantova
Benito Mussolini non abita più qui. Sfrattato a maggioranza per quanto fatto in passato. La decisione non è stata semplice: ci son volute quasi quattro ore per arrivare alla votazione. Qualche dubbio, anche da parte della maggioranza: il presidente del consiglio comunale Allegretti, con molto buonsenso, è stato superpartes e non ha votato. Che aggiungere? Giusto arrivare a questa conclusione perchè evidentemente il nome Mussolini, ancora spaventa e i timori del consigliere Banzi, promotore della cancellazione, costituiscono una conferma.…
Dentro le notizie ci sono le verità, le parole volano
Anche in codesta fedele narrazione giornalistica partiamo da un concetto molto semplice: sono i fatti in sé e la rigorosa verifica e interpretazione degli stessi, a determinare la verità. Questo metodo scientifico rappresenta l’unica modalità sicura per comprendere ciò che si cela dietro la fiumana di parole fasulle che i media capitalcomunisti ci rifilano tutti i giorni. Solo applicando tale criterio si può arrivare a riconoscere la giustizia nel senso più ampio del termine. Non sto parlando dell’azione giudiziaria istituzionale, a volte…
I giovani si approprino della storia
Venerdì 9 febbraio nell’aula del Senato la commemorazione del Giorno della Memoria per ricordare la tragedia delle foibe con l’arrivo delle milizie titine oltre il confine orientale del nostro Pease. L’orazione pubblica è toccata quest’anno al sindaco di una delle città più martoriate dalla furia espansionista del maresciallo Tito, quella Gorizia che a guerra finita si vide rastrellare casa per casa 1.048 civili, 650 dei quali mai più ritornati. Rodolfo Ziberna ha evocato “le immagini in bianco e nero che ci mostrano abbracci strazianti tra…
Italia a colpo d’occhio
Paura di futuro
Paura di futuro
Una “vecchia che balla” fa più notizia della sanità perduta. Va così. Ce lo perdoniamo nella settimana di Sanremo dove molte canzoni ci fanno riflettere e discutere di grandi problemi sociali. Del momento. Un momento molto lungo, a dir il vero e quasi interminabile. Le statistiche, a cicli, ci proiettano situazioni sociali al limite del sostenibile nella (quasi) più completa indifferenza di quelli che dovrebbero decidere e scegliere per il bene della comunità. Paura di futuro e buon senso smarrito. Ci balocchiamo tra ricette e palloncini,…
La gabbia sospesa sulla Torre
Oggi pomeriggio, lunedì 12 febbraio, il consiglio comunale di Mantova dovrà esprimersi su una mozione “urgente” sottoscritta da quasi tutti i consiglieri di maggioranza. Il testo di quell’atto chiede in via definitiva la cancellazione di Benito Mussolini dal registro dei mantovani honoris causa, ovvero coloro che a vario titolo hanno ricevuto la cittadinanza onoraria. A Mussolini venne conferita nel 1924 col voto unanime dell’assemblea cittadina di allora, nella quale peraltro figuravano anche diversi ebrei. Si tratta chiaramente di una…
Sicurezza: un Tir in piazza Erbe nel giorno di mercato
La settimana scorsa vi avevamo parlato dell’eliminazione delle “ombrelline”, ovvero le ragazze che garantivano l’ombra e il riparo dalla pioggia ai piloti di F1 e ai motociclisti dei GP. Non un gran problema tuttavia una scelta, quella della Federazione dell’automobile, piuttosto discutibile. Anche se, fortunatamente, la successione è già stata assicurata: saranno i ragazzi che già sono vicini all’affascinante e rombante mondo dei bolidi a quattro e due ruote e che praticano gli sport di base come i go-kart, passaggio quasi obbligato per i…
La povera Pamela, massacrata da un branco di bestie, e la mamma piangente
Quanto è accaduto a Macerata, cittadina marchigiana simile a Mantova (almeno per numero di abitanti) è talmente clamoroso, soprattutto dal punto di vista della mala-informazione diffusa dai pinocchietti sinistrorsi e dai loro personali organi di stampa governati dalle lobby capitalcomuniste, da meritare la nostra massima attenzione. Anche perché stiamo analizzando da un paio di mesi l’argomento prioritario che tiene banco in questo periodo, ovvero: quali motivazioni elettorali e criteri adottare per una scelta corretta il 4 marzo. E capire…
Il cane e l'abitudine di viaggiare in automobile
Mantova - Oggi il cane è nella maggior parte dei casi un membro della famiglia a tutti gli effetti ed in quanto tale si sposta con noi anche in automobile! L’auto evoca nei cani sensazioni diverse: alcuni ne sono talmente entusiasti da passare tutto il tempo sulle due zampe a guardare fuori; alcuni sono tranquillissimi tanto da dormire e arrivare a russare alla grande; altri ancora la odiano e ne sono spaventatissimi e infine qualcuno di loro soffre il mal d'auto. Per quelli entusiasti c'è poco da dire, basta trasportarli nel modo corretto;…
A colpo d’occhio
Il lavoro è la priorità
Il lavoro è la priorità
La situazione economica e sociale che l’Italia sta vivendo presupporrebbe la richiesta del voto sulla scorta di una proposta di collaborazione fra forze politiche, che non c’è. È possibile che ogni partito o movimento si presenti confidando solo sulle proprie forze per ottenere più consensi, ma poi a votazioni effettuate il bene del Paese faccia premio su tutto e il tutto venga finalizzato per offrire ai cittadini italiani un periodo di speranza volta alla soluzione dei tanti problemi che si è costretti quotidianamente ad affrontare. Una…
A colpo d’occhio
Se l’aria è fuorilegge
Se l’aria è fuorilegge
L’aria è fuorilegge. Respiriamo particelle nocive a tutto andare. E l’Europa ci tira le orecchie. Fate qualcosa o vi manderemo delle multe. L’aria che respiriamo è mal’aria, dice Legambiente, che ha monitorato lo stato disastroso di molte città del nord da Modena a Mantova da Piacenza a Rimini, fino a Firenze e Prato. Basta capitare in coda a un semaforo o dietro un autobus alla fermata e respiri gas di scarico a dismisura. Anche le città in riva al mare non stanno bene: hanno lo  smog come quelle della pianura Padana. Respiriamo pm10,…
Ciclisti finalmente in riga e una “squola” da brividi
Vuoi vedere che stavolta è quella  buona: il sindaco Palazzi ha preso cappello e ha ordinato ai vigili urbani di usare la mano pesante con i ciclisti prepotenti, che obbligano autobus e automobilisti a fermarsi, perché loro procedono contromano anche nelle vie più strette. O perchè costringono i pedoni a scendere dal marciapiede, diventato ormai preda dei funamboli delle due ruote. Non è un caso che il traffico in città sia ormai insostenibile: ci son già gli automobilisti, alla perenne ricerca di uno spazio in cui parcheggiare, a farne di…
Tariq Ramadan (in un'immagine d'archivio)
Breve riassunto delle puntate precedenti. Negli ultimi tre editoriali abbiamo trattato i seguenti temi: innanzitutto lo “status quo” dei nostri attuali governanti, insediatisi da oltre un quinquennio su scranni immeritati. Poi si è ragionato sulla palese differenza che esiste tra i grandi inventori (le menti geniali che hanno costruito il progresso della civiltà osservando le problematiche, analizzandole “cum grano salis” e risolvendole brillantemente) e i politici nostrani che, nella maggioranza dei casi, si limitano invece a stilare la…
Piume, paillette, voile, frange, fiori e colori sgargianti: i costumi esposti in stile vintage glamour
Mantova - Tutte (e tutti) star per una notte: si può con i costumi e i vestiti del Bagaglino. Entrare nella sala dov’è stata allestita l’esposizione arrivata direttamente dalla lussureggiante trasmissione Bagaglino, che andò in onda prima sulle reti Rai e poi su Mediaset, è un’esperienza che riporta a un glamour e uno sfarzo che, sebbene recenti, sembrano appartenere a un’altra epoca, fatta di prime donne adornate di fiori, lustrini e piume. Pamela Prati, Valeria Marini, Rossella Brescia e Alba Parietti sono solo alcune delle protagoniste…
Italia a colpo d’occhio
Dalle leggi razziali all’Olocausto
Dalle leggi razziali all’Olocausto
Sul fascismo e sulla sua valutazione storica non ci possono essere ambiguità. Le parole pronunciate giovedì con grande chiarezza dal Presidente della Repubblica, nell’imminenza della giornata della memoria (27 gennaio), sono state importanti e necessarie. Ha detto Sergio Mattarella: “Sentir dire che il fascismo ebbe alcuni meriti ma fece due gravi errori, le leggi razziali e l’entrata in guerra”, è “affermazione  gravemente sbagliata  e inaccettabile, da respingere con fermezza, perché razzismo e guerra non furono deviazioni o episodi…
Italia a colpo d’occhio
Ferrovie da 800, strade di serie B
Ferrovie da 800, strade di serie B
Ci vogliono pendolari coraggiosi sulla Mantova Milano, spesso sulle pagine dei giornali per ritardi, blocchi e disguidi. Il tragico incidente ferroviario di Milano Pioltello, con il suo carico di morti e feriti, ci deve portare a riflettere sulla arretratezza di certe linee ferroviarie e sulla gerarchia delle scelte e degli investimenti in sicurezza e manutenzione. Come fa a rompersi una rotaia? Come fa nel 2018 una linea non sopportare il carico elettrico di un locomotore? Come si fa ad avere tratti di ferrovia con sistemi e forse materiali…
Una volta tanto Rocco Linardi si toglie il mitico cappello
Mantova - Anche quest'anno - facciamo le corna onde evitare bruschi contraccolpi - gennaio sta per chiudere i battenti senza troppo ferire. Anzi, nella nostra provincia e in quelle limitrofe, la temperatura si è mantenuta sempre a livelli dignitosi e non ci sono state nevicate da brividi come in altre località. Insomma, il mese di apertura dell'anno 2018 sta per chiudere i battenti all'insegna dell'ordinarietà. Stracontenti Comune e Provincia che non devono mettere in azione gli spazzaneve, felici gli automobilisti che possono procedere…
Don Camillo e Peppone
Mantova - Partiamo da un concetto semplice. Cos’è la politica? Deriva dalla parola greca pòlis (“città-Stato”) e, teoricamente, dovrebbe essere l’aspetto più importante della vita pubblica, l’insieme di tutte quelle attività che hanno a che fare con il potere di alcuni uomini su altri, in pratica i rapporti fra governanti e governati, l’organizzazione dello Stato, le lotte dei partiti, le relazioni e i conflitti tra le Nazioni. La politica è dunque il campo d’azione di quei personaggi che lottano per sedersi nella “stanza dei bottoni” e…
Italia a colpo d’occhio
Miracolati al volante
Miracolati al volante
Mantova - L’altra sera in un incrocio importante di Bologna (ma potrebbe capitare a Mantova come a Siracusa) un signore, all’apparenza abbastanza giovane, forse distratto, non vede il rosso e va. Da destra un altro conducente col verde va a sua volta e si trova a distanza ravvicinata un’auto che non doveva stare lì. Frenata bruschisssima, reciproca, e per pochi centimetri i due non si toccano. La faccia del signore che era passato col rosso diceva: dove sono? cosa sto facendo? perché sono qui in mezzo all’incrocio? Miracolati al volante.…
L'Assessore regionale all'agricoltura della Lombardia, Gianni Fava
Mantova - Gennaio, per fortuna, sta volgendo al termine. Rimane febbraio, che seppur corto, ci porterà le solite zuppe pre-elettorali. Con i consueti inviti a recarsi alle urne, con le promesse dei politici che vanno a gara nel “regalare” diminuzioni di gabelle, aumenti di stipendio (ma basterebbe veramente diminuire le tasse), più giustizia. E potremmo continuare all’infinito, tanto le parole volano leggere. Il 4 marzo sarà il giorno del giudizio, sia pur gravato da un dubbio atroce: ci sarà uno schieramento in grado di ottenere la…
Campagna elettorale: i furbetti delle promesse
Mantova - Da giovane, nel secolo scorso, mi chiedevo spesso da quale angolo della mente provenissero tutte quelle straordinarie scoperte tecnologiche che hanno cambiato la storia del progresso umano. Cercavo una risposta leggendo decine di biografie di geniali inventori, taluni noti e dal prestigio universalmente riconosciuto, altri ormai dimenticati o persino mai affermatisi a causa delle volubili scelte di un destino beffardo. Ebbi il responso solo nel lontano 1994, quando l’ardire, la lungimiranza, o forse solo la fortuna, mi condussero…
Il tributarista risponde
Precisi limiti per il "bonus bebè"
Precisi limiti per il "bonus bebè"
Mantova - La domanda: Buongiorno Avvocato Sasso, sono una giovane neo mamma in attesa del secondo figlio che nascerà entro la fine di marzo 2018. Con il primo figlio, nato nel 2012, non ho potuto usufruire del bonus bebè e dato che ho sentito parlare di questo aiuto volevo avere da Lei qualche informazione in più sui requisiti le modalità di accesso ed il valore effettivo del contributo. La ringrazio in anticipo. Lucia, Mantova La risposta: «Buongiorno  Lucia, la ringrazio per questa domanda molto attuale e d’interesse diffuso.…
Italia a colpo d’occhio
L’altra Rimini sembra Parigi
L’altra Rimini sembra Parigi
Un’altra Rimini è possibile. La conosciamo tutti o quasi come spiaggia e bagni ristoranti e beach volley piadine e salsicce sotto il sole. Per tanti mantovani il mare è o è stato Rimini. Non c’è solo quella Rimini, da stereotipo e da cartolina, delle pensioni tutto compreso ancora a 28 euro o dei quattro stelle a 200 euro a notte. C’è un’altra Rimini che sembra Parigi. La scopri più d’inverno che d’estate, è quasi ovvio, ma è lì tutta pronta da esplorare. In centro, ad esempio, da Piazza Tre Martiri a Piazza Cavour e in fondo verso il Teatro…
Squadra del Mantova 1966-1967
Mantova - Mantua me genuit: tradotto in lingua, suona “Mantva l’è mei che Genoa”. Una massima per tutti gli usi. E costumi. Qualcosa, anzi molto, è cambiato nel volgere degli anni. Ricordate -ma serve una bella memoria- quando nell’estate del ‘59 l’Aciemme sconfisse per 1-0 il Siena nello spareggio per la promozione in serie B allo stadio Marassi? Bei tempi: in quelli odierni l’ammissione di natalità mantovana accreditata a Publio Virgilio Marone, un borsone di grande talento che nelle pause di riflessione ha buttato giù appunti tipo Eneide,…
Politica da “Spelacchio”: chi le spara più grosse?
Mantova - Spelacchio, l’abete rosso (guarda caso…) della Val di Fiemme, crudelmente ucciso ancor prima delle festività per essere collocato e “allestito” in Piazza Venezia, capitale del Belpaese, è definitivamente ridefunto mettendo così la parola fine alla sua ben misera esistenza di peggior “albero di Natale” zombie che si sia mai visto. Prima gli hanno tolto le palle e gli altri tristi addobbi, poi la stella cadente che gli impallidiva di luce fioca il capo reclinato, simile a quello di un cadavere incipriato alla “bell'e meglio”, infine…
Italia a colpo d’occhio
Bombe di fuoco in autostrada
Il camion cisterna che ha preso fuoco sulla A21 vicino a Brescia
Mantova - Fra tre o quattro giorni ci saremo già dimenticati della povera e sfortunata famiglia francese distrutta, in un primo pomeriggio d’inizio anno, tra un camion di ghiaia e un autocisterna che trasportava liquido infiammabile, la cui esplosione ha provocato, tra Brescia e Manerbio sulla A21, un inferno di fuoco. Nella loro utilitaria i tre adulti e i due bambini in vacanza in Italia sono rimasti  schiacciati e carbonizzati. La dura legge della cronaca. Oggi piangiamo domani dimentichiamo. Chi ha in mano la gestione della sicurezza…
L'educazione del cane
Mantova - Iniziamo il nuovo anno parlando delle “regole della casa”, ovvero dei comportamenti per rendere la convivenza con il nostro cane il più serena possibile. Ovviamente non ci sono regole che vanno bene per tutti, ogni casa, ogni famiglia ha le sue necessità, i suoi spazi e le sue abitudini. L'arrivo di un cane si deve incastrare perfettamente nella routine famigliare. Personalmente i miei cani vivono in casa. Hanno un giardino a disposizione ma siccome sono due “cozze” più che due cani, quando sono a casa le ho sempre incollate.…
Il capogruppo azzurro Pier Luigi Baschieri e il sindaco Mattia Palazzi
Mantova - Il 4 marzo, giorno fissato per le elezioni, non è lontano. In quella data tra l’altro (4 marzo 1943) l’indimenticabile Lucio Dalla avrebbe compiuto 75 anni. Ma non è solo il cantautore bolognese che vogliamo ricordare; ci riferiamo invece al futuro del nostro paese che dopo anni di silenzio assordante, delega ai cittadini il compito di scegliersi il governo del’Italia. Compito gravoso, soprattutto se teniamo conto che sin d’ora i conti non tornano; ovvero, a meno di strabilianti sorprese, nessun partito riuscirà ad avere la…