Asola, la fiera dei morti entra nel… vivo

    ASOLA Davvero una grandissima partecipazione di pubblico, venerdì e sabato, per l’Antica Fiera dei Morti della cittadina del Chiese che ha aperto i battenti con il pienone. Tutto il paese si è rovesciato sulle strade tra bancarelle, mostre a luna park. Tanta, naturalmente, anche la gente venuta da fuori Asola. Tante le attività, gli incontri e gli eventi per tutti i gusti in programma anche nella giornata domenicale. Al museo “Goffredo Bellini” la rassegna d’arte contemporanea “Divagazioni”: Claudio Compagni è protagonista con “Sculture viventi”, una personale di fotografia dove sensibilità e chiaroscuro avvolgono lo spazio. In sala consiliare l’Avis espone gli elaborati del concorso fotografico “I quattro elementi”. Nella galleria civica c’è, invece, “Il mondo dei Fiumi” della pittrice bresciana Serena Della Bona, che pone l’attenzione sui corsi d’acqua visti come spiriti della terra che parlano all’umanità. Alle scuole elementari torna lo storico convegno-scambio di filatelia giunto ormai al 53° anno e al civico 28 di via Libertà, mostra personale di Marta Benet, “Dall’artigianato al design contemporaneo”. Nel grande piazzale Mangeri sarà in funzione il luna park, tra le bancarelle del centro storico e lo spazio streetfood, gourmet e design on the road convivranno su camioncini e gazebo allestiti come cucine itineranti. In piazza XX Settembre la Vecchia Fattoria di Pontoglio (Bs) trasporterà i presenti in un mondo antico, mentre l’azienda Santa Giulia di Chiari (Bs) allieterà il pubblico con l’evento “Pane in piazza”, in un viaggio sensoriale dall’impasto alla cottura.
    Paolo Zordan