Ciclismo – Anche il Ciclo Club 77 piange la scomparsa di Remo Stanghellini

    Remo Stanghellini (col braccio alzato)
    Remo Stanghellini (col braccio alzato)

    GUIDIZZOLO La Guidizzolo dello sport, del sociale e del mondo economico piange la scomparsa di  Remo Stanghellini. Per l’imprenditore guidizzolese la valorizzazione della propria comunità e del mondo giovanile erano una ragione di vita. Per questo da molti anni aveva condiviso e sostenuto il progetto ciclistico creato dai dirigenti del Ciclo Club 77. La notizia della sua morte, giunta ieri all’età di 84 anni, ha toccato il team del presidente  Claudio Cervi.
    Da oltre 15 anni con la società arancioverde aveva dato vita ad un appuntamento ciclistico per giovanissimi, il Trofeo Arcobaleno Trofeo Amac, che ha raccolto sempre ampi consensi tanto, tra gli sportivi quanto tra gli addetti ai lavori. La sua uscita di scena segna la perdita di un uomo semplice, ma che perseguiva valori umani e sociali di prim’ordine e che ha sempre saputo rivestire con stile, cordialità e pragmatismo il ruolo di punto di riferimento per i suoi cari. Dirigenti, tecnici e atleti del Ciclo Club 77 si stringono al fianco della famiglia.