Rugby Top 12 – Devodier: “Viadana, attento alla mischia di Padova”

Alessandro Devodier
Alessandro Devodier

Viadana Dopo il match perso domenica scorsa a Mogliano Veneto, l’Im Exchange Viadana sabato sarà di nuovo in trasferta. Il quindici di Victor Jimenez, per inversione di campo, renderà visita all’Argos Arena (ore 15, arbitro   Liperini  di Livorno) al Petrarca di Marcato, forte degli ex   Gerosa e Grigolon e reduce dal largo successo interno sul Sitav Lyons Piacenza. Padova attualmente è al comando della classifica con i campioni d’Italia del Kawasaki Calvisano, mentre il Viadana è settimo con 5 punti e una sola vittoria su tre gare disputate. Domenica a Mogliano sono stati commessi diversi errori, come spiega il seconda linea Alessandro Devodier: «In effetti ci sono state delle ingenuità e qualche sbaglio in touche. I trevigiani si sono mostrati più attenti nel difendere e nelle maule. Il prossimo impegno col Petrarca non è facile, almeno sulla carta. Lo sappiamo bene, ma allo stesso tempo ci stiamo preparando al meglio per questo confronto. La compagine in mano a Marcato è forte nel pack, nei tre quarti e ha riportato a casa Chillon , uno dei miglior mediani di mischia che ci siano. Ricordiamoci che affrontiamo una delle due capolista».  La chiave tattica della partita? «Essere molto attenti con la mischia – prosegue Devodier – perché quella dei patavini è davvero forte. L’attenzione è importante affinché i tre quarti possano avere quanti più palloni giocabili per creare problemi ai nostri avversari».
Dopo la sfida col Petrarca i gialloneri sabato 16 saranno a Piacenza con i Sitav Lyons per il secondo confronto della prima fase della Coppa Italia. Nel primo hanno piegato allo Zaffanella il Valorugby, che poi si è rifatto nel derby emiliano in Top 12. E sabato 30 altra trasferta di campionato a Roma contro le Fiamme Oro. «Come è noto la nostra avventura è iniziata con la netta sconfitta di Reggio col Valorugby – conclude Devodier – Il 34-17 col quale si è conclusa la sfida del Mirabello è bugiardo. Al contempo ci mortifica e ci punisce in maniera severa. Siamo una squadra giovane ma che vuol fare bene. Dobbiamo pensare al singolo impegno che il calendario ci assegna, quindi concentriamoci sul Petrarca. Bisogna affrontarlo al meglio per cercare di cogliere punti pesanti».

4 COMMENTI