Esercizi pubblici della città al setaccio, sospesa una licenza

MANTOVA – Negli ultimi giorni, e sino alla notte del 31 ottobre, sono stati effettuati servizi straordinari integrati di controllo del territorio, nei comuni di Mantova e Borgo Virgilio, disposti dal questore Paolo Sartori al fine di contrastare in maniera adeguata i reati che destano maggiore allarme sociale, in particolare spaccio di stupefacenti e furti in abitazione, con l’impiego congiunto di oltre 60 uomini appartenenti alla Questura, al Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, al Comando Provinciale della Guardia di Finanza, alla Polizia Locale di Mantova e al Reparto Prevenzione del Crimine della Polizia di Stato. Nell’ambito di questa attività sono state effettuate a Lunetta alcune ispezioni congiunte tra la Questura e la Polizia Locale di Mantova; nello specifico, sono stati rilevati gravi problemi di natura amministrativa nella gestione della macelleria “Halal” e del bar “Da Pucci”; quest’ultimo, in particolare, è stato trovato non in regola con la Scia oltre che privo dei requisiti di sorvegliabilità, così come previsto dalla normativa vigente. L’esercizio pubblico ha pertanto sospeso momentaneamente l’attività in attesa di ulteriori verifiche, e per procedere nel frattempo all’adeguamento con le normative previste in materia di licenze e sorvegliabilità. Le verifiche amministrative dei locali ed il controllo degli avventori sono stati effettuati anche dopo l’allarme scaturito da alcune assemblee condominiali del quartiere, dove i residenti per mezzo degli Amministratori Condominiali, frutto dell’accordo recentemente siglato tra il Comune di Mantova e l’Associazione Amministratori di Condominio, hanno dato voce alla situazione di degrado urbano che si è venuta a creare all’esterno degli stabili. «Per noi la sicurezza è un sacrosanto diritto dei cittadini – sottolinea il sindaco Mattia Palazzi – ed è per questo che ascoltiamo ogni segnalazione, la verifichiamo puntualmente e interveniamo grazie alla preziosa collaborazione con le forze di polizia». Gli fa eco il questore che evidenzia: «La costante sinergia operativa tra tutte le componenti del sistema sicurezza rappresenta il metodo più efficace di risposta ai bisogni di protezione dei cittadini nell’ottica di una quotidiana, civile convivenza».

2 COMMENTI