7 Ottobre 2022 - 16:17:07

La Voce di Mantova e il Centro Cinofilo Corte Tosoni presentano
“Il mio cane è felice”

Il mio cane è felice

7 ottobre, Giornata mondiale del soccorso: cani che ci aiutano

Si celebra oggi la giornata mondiale del soccorso; da parte nostra, quale migliore occasione per celebrare, e rendere omaggio, a tutti quei cani che...

Puppy Class e Puppy party per far socializzare il nostro cucciolo

In questo periodo, con l’inizio delle scuole, iniziamo più frequentemente a vedere pubblicità relative a “puppy class”. Oggi quindi andiamo insieme a vedere in...

Conosciamo meglio il bassotto, piccolo ma determinato

Il Bassotto, denominato anche Deckel o Teckel, è conosciuto fin dal Medioevo. Il nome originale è Dachshund, termine di derivazione tedesca e fusione delle...

Mille euro per un cucciolo d’allevamento? Vi spieghiamo perché

Ti sarà capitato di mettere gli occhi su un cagnolino davvero grazioso e di informarti per prenderne uno della stessa razza da un allevamento....

26 agosto: oggi ricorre la Giornata mondiale del cane

Questa festività è nata nel 2004 negli Stati Uniti quando Colleen Paige, volontaria attivista per la difesa degli animali ha scelto il 26 agosto,...

21 Marzo Giornata per l’eliminazione della discriminazione razziale 

Il mondo della cinofilia, come qualsiasi altro dove l’uomo è coinvolto, è quanto di più lontano dalla sequenza causa-effetto che è una costante nell’evoluzione in natura. E’ l’intervento umano infatti che si è accollato l’onere di “selezionare” determinate caratteristiche e “eliminare” tratti indesiderati.
Nel “nostro mondo” la divisione in razze è stata assolutamente incoraggiata e creata artificiosamente (in modo assolutamente non spontaneo ma guidato) sin da quando l’uomo ha cominciato ad interagire coi primi lupi, fino alla creazione di razze come il cane lupo di saarloos / cecoslovacco o la nascente razza del cane lupo americano (che ad oggi deve ancora essere riconosciuta). Perché questo? Tutto viene fatto per uno scopo, un fine, un perché. I cani non nascono come estensione dell’uomo o per riempire eventuali mancanze emotive. Il cane cosi come lo conosciamo nasce per scopi utilitaristici: la caccia, difendere il territorio, condurre greggi o mandrie. I limiti di impiego di questi animali sono dettati solo dalle capacità di addestramento dei conduttori.

Ce ne parla nel video lo staff di Corte Tosoni.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

27° appuntamento 

Le Razze canine: il maremmano 

Tra i cani da pastore vi sono diverse razze il cui compito non è guidare e condurre le greggi bensì quello di difenderle e proteggerle da ogni possibile pericolo o predatore: ladri di bestiame, orsi e lupi.
Questo tipo di cani sono sempre di grande stazza. Sono robusti, rustici ed incredibilmente resistenti. Tollerano senza difficoltà temperature molto rigide e non temono la neve.

In Italia è stata selezionata una delle razze maggiormente conosciute ed apprezzate del panorama dei guardiani degli armenti: il Pastore Maremmano Abruzzese.

Ce ne parla lo staff di Corte Tosoni nell’edizione di oggi 13 marzo.

https://edicola.vocedimantova.it/vocedimantova/newsstand

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

20° appuntamento 

20 gennaio – Le Razze canine suddivise per Gruppi 

In ogni ambito l’uomo ha la tendenza a categorizzare, a dividere in gruppi con caratteristiche simili ed affini, questo vale anche nell’ambito cinofilo; anche in questo caso i criteri non sono uniformi e omogenei.
Esistono infatti diversi criteri sulla base dei quali le svariate tipologie di cane vengono suddivise. L’enci ha diviso le razze di cani in dieci gruppi.

Ce ne parla lo staff di Corte Tosoni nel video.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

19° appuntamento 

19 Dicembre – In auto con Fido: come mi devo comportare?

Al giorno d’oggi la mobilità è un principio assodato, si lavora spesso a chilometri dalla propria abitazione e si viaggia da una parte all’altra del mondo con estrema naturalezza. Per chi ha un cane, se l’occasione lo permette, è normale portarlo con sé in ogni contesto.
Ma come è opportuno trasportare il cane in sicurezza? come aiutarlo a superare le difficoltà relative alla macchina?

Ce ne parla lo staff di Corte Tosoni nel video.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

18° appuntamento 

10 Dicembre – Giornata internazionale dei diritti degli Animali

questa ricorrenza è stata istituita nel ‘98 per merito di un’associazione britannica; l’obiettivo è quello di associare il tema della crudeltà contro gli animali a quella commessa contro l’uomo, sulla linea descritta dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Animale sottoscritta a Parigi nel 1978 presso la sede dell’Unesco.

Come spesso succede con queste lodevoli iniziative, rimane il fatto che la dichiarazione non possiede valore giuridico; cosa comporta questo?

Nel bene o nel male viviamo in uno stato di diritto; ciò ha come conseguenza che l’unica cosa a cui ci si può appellare per la loro tutela è la magistratura che si esprime sulla base delle norme che in quel determinato periodo storico sono varate dagli enti preposti.

Ce ne parla lo staff di Corte Tosoni nel video.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

17° appuntamento 

Capodanno e il mio cane: iniziamo a prevenire le sue paure

Anche quest’anno volge al termine, e con esso arrivano le celebrazioni di rito. Per i proprietari di cani questo vuol dire una cosa sopra le altre: tutela del proprio cane dagli effetti indesiderati dei festeggiamenti e in particolare dalla paura derivante dai fuochi d’artificio.

La migliore forma di tutela, come in ogni ambito, è la prevenzione; questo comporta un lavoro costante durante tutto l’anno. Questo salvaguarda noi e il nostro cane non solo dalla settimana tra natale e i primi giorni dell’anno, durante i quali i botti sono una costante, ma da tutta una serie di situazioni che possono accadere in modo inaspettato. Sono queste ultime infatti ad essere le più insidiose: la serranda di metallo, la frenata stridente, la sirena dell’ambulanza.. i botti di capodanno sappiamo che arrivano, tutti gli anni, per questi non ci sono proprio scuse.

Le due parole chiave per quanto riguarda questo tema sono: abituazione e desensibilizzazione.

Per saperne di più, guardate il video dello staff di Corte Tosoni.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

16° appuntamento 

Il cane e la sua ciotola. 

Perché il mio cane ringhia se mi avvicino alla ciotola? Come fare per farlo smettere?
In tutto l’arco di questa nascente rubrica abbiamo portato esempi su come e quanto il cane comunichi in modo profondamente diverso rispetto a noi umani.
Questo dato di fatto ha delle importanti implicazioni anche per quanto riguarda la gestione delle risorse; tra le più importanti per un cane c’è sicuramente il cibo.
Anche in questo caso esistono varie scuole di pensiero noi riteniamo che il cane deve vivere in serenità e non deve avere il pensiero di dover gestire le sue risorse bensì la sicurezza che il suo conduttore e la sua famiglia umana lo faranno per lui.

Per saperne di più, guardate il video dello staff di Corte Tosoni.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

15° appuntamento 

Perché il mio peloso ha bisogno di annusare in passeggiata? 

Come abbiamo visto negli articoli precedenti per avere un cane felice bisogna proporgli attività in linea con le sue caratteristiche: un cane non va semplicemente stancato così come suggeriva la visione psicoenergetica bensì appagato. Capiamo quindi quanto l’olfatto impegni anche l’aspetto più cognitivo.

Per questo motivo è essenziale permettergli di annusare in passeggiata:

  • conoscere il mondo esterno in cui si sta muovendo;
  • conoscere gli altri animali che lo popolano;
  • calmarsi, acquisire concentrazione e consapevolezza;
  • appagare il nostro amico;
  • rassicurare e al contempo rendere più sicuro di sé il nostro cane.

Per saperne di più, guardate il video dello staff di Corte Tosoni.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

14° appuntamento
Come far socializzare il mio cane? 

LA SOCIALIZZAZIONE: COS’E’, COME VA FATTA E COME NON SI DEVE ASSOLUTAMENTE FARE 

In cinofilia per “socializzazione” si intende tutto il processo attraverso cui il cane impara a conoscere (e a non temere) quello che lo circonda

Il principale scopo della socializzazione è quello di dare le competenze al nostro beniamino peloso per interagire correttamente con l’interlocutore (sia esso un altro cane o no) e avere gli strumenti per affrontare quella situazione; questo è importante in quanto l’eventuale incapacità di esprimersi del nostro cane può dare segnali contrastanti agli altri cani che saranno chiaramente portati a rispondere in modo disfunzionale. 

Importante è anche far conoscere al nostro cane sin dalla tenera età anche suoni, odori e situazioni in cui si può trovare: per esempio grida di bambini, elettrodomestici, suoni degli autoveicoli, ecc..

Sentiamo nel video i consigli dello staff di Corte Tosoni.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

13° appuntamento
Come farsi ascoltare dal proprio cane? 

Eccoci a una nuova puntata della nostra rubrica.

Farsi ascoltare dal proprio cane è difficile? Vediamo insieme allo staff di Corte Tosoni come riuscirci.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

Come farsi ascoltare dal proprio cane?

12° appuntamento
Domenica 26 settembre: la giornata mondiale degli amanti dei cani

Domenica 26 settembre è la giornata mondiale degli amanti dei cani. In questa giornata festeggiamo tutte quelle persone che ogni giorno si prendono cura del proprio beniamino peloso e tutte quelle persone che combattono per la tutela degli animali: volontari dei canili, rescue, ma anche veterinari che ne salvano le vite ed avvocati che studiano e propongono leggi a loro favore. Oggi festeggiamo tutti quegli umani che amano i cani e che vogliono renderli felici. Scegliamo quindi di dare tre consigli semplici ed efficaci su come rendere felice il proprio cane!

Come abbiamo visto nei precedenti articoli di questa rubrica, il cane ragiona in modo molto diverso da noi umani, come è normale che sia. Questo concetto, tanto naturale quanto poco intuitivo è di fondamentale importanza.

Insieme alla banalizzazione e all’approssimazione di tutto ciò che ruota attorno al mondo cinofilo dall’educazione fino alla pet therapy passando ahimè anche attraverso l’allevamento ed il mondo sportivo il più grande rischio per il benessere del cane è la sua umanizzazione.

Provate a mettere un canarino in un acquario o a far volare una medusa, non gli stiamo facendo un favore giusto? Allo stesso modo proiettare sui cani emozioni / motivazioni umane è la strada per incrinare quella che è nata come la più funzionale delle collaborazioni tra specie. Troppo spesso vedo cani che sono le ombre di loro stessi. Cani obesi, spenti, senza stimoli e portati su passeggini o in braccio (sto chiaramente parlando di cani sani). Non c’è modo di girarci attorno, questo è maltrattamento.

Vediamo insieme allo staff di Corte Tosoni come rendere felice il nostro amico a quattro zampe.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

Come rendere felice il proprio cane?

11° appuntamento
Le fasi della vita del cane!

Quando abbiamo accanto il nostro cane, specialmente se giovane e nel pieno della sua energia non ci chiediamo mai quali sono i fattori che hanno contribuito a forgiare il suo carattere. Nelle puntate precedenti abbiamo visto insieme che le motivazioni di razza sicuramente incidono nel comportamento del cane ma oggi scopriamo come i primi mesi della vita del nostro amico a quattro zampe condizionano la sua crescita.

Sono sei i periodi sensibili che influenzano il modo in cui il nostro cane si relazionerà con il mondo e che definiscono il carattere del soggetto una volta divenuto adulto; vediamoli insieme allo staff di Corte Tosoni.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

Le Fasi di Vita del Cane

10° appuntamento
Aiuto! Il mio cane distrugge tutto!

Un comportamento indesiderato ed al contempo pericoloso per il nostro cane è quello distruttivo. Alcuni non si fermano a rosicchiare le scarpe ma arrivano a distruggere mobili, rigare le porte e masticare oggetti vari e suppellettili che trovano in casa.

Prima di cercare soluzioni, consigli e rimedi è importantissimo indagare sulle ragioni per cui il nostro beniamino peloso manifesta questi comportamenti disfunzionali. In questo caso, se la distruttività si verifica mentre è a casa da solo (nella maggior parte dei casi è così), una telecamera può aiutarci ad individuare il momento in cui inizia a masticare e dare avvio così alla nostra ricerca.

Qualche tempo fa abbiamo abbiamo visto le ragioni per cui un cucciolo mordicchia tutto (prurito alle gengive per la comparsa dei nuovi denti; esplorazione; noia…) ma anche i cani adulti hanno le loro motivazioni per cui agire in questo modo. Analizziamo insieme allo staff di Corte Tosoni le cinque principali cause che inducono questo atteggiamento e come risolvere il problema

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

Aiuto! il mio cane distrugge tutto!

9° appuntamento
Il 26 agosto si celebra la Giornata mondiale del cane. 

Il cane come lo conosciamo oggi specialmente noi occidentali è un ottimo compagno di vita ed inevitabilmente, appena sentiamo la parola stessa pensiamo subito al nostro migliore amico a quattro zampe nella sua versione pet: mentre gioca con noi, quando riposa sul divano oppure ci scodinzola felice perché gli stiamo porgendo una ciotola colma del suo cibo preferito. Conosciamo una tipologia di cane che dipende completamente da noi ed è assoggettato al nostro totale controllo dato che decidiamo per lui quando mangia, cosa e in che quantitativo; se può riprodursi o meno; quando esce in passeggiata, ecc…

Il panorama cinofilo odierno consta di oltre 350 razze canine riconosciute ciascuna con caratteristiche ben specifiche sia a livello caratteriale – come abbiamo iniziato a vedere nelle precedenti pubblicazioni – sia a livello morfologico ed estetico.

Ma è sempre stato così? Oggi, in occasione della giornata mondiale del cane andiamo a scoprire le sue origini che risalgono ad una fascia temporale compresa tra i 15 ed i 30 milioni di anni fa.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

Giornata mondiale del cane

8° appuntamento
Cani e sport: quando fare attività insieme migliora umore e salute di entrambi?

Gli studiosi dell’American College of Sports & Medicine di S. Diego (USA) hanno dimostrato che chi si allena con il proprio cane è tendenzialmente più motivato e costante rispetto ad un atleta che si esercita da solo. Inoltre gli sport cinofili vengono giudicati a metà strada tra il vero e proprio fitness ed il puro divertimento grazie all’apporto spontaneo e carismatico del nostro pet.

Uno degli obiettivi primari che ci prefiggiamo intraprendendo questa passione è ovviamente quello di rendere felice noi stessi e il nostro cane, mantenendoci sani e in forma.

Facendo insieme una attività sportiva in linea con le motivazioni del nostro amico a quattro zampe facciamo molto di più: andiamo infatti ad aumentare notevolmente la complicità cane-proprietario, alimentandola costantemente durante gli allenamenti – ed eventualmente gare – con la nostra perseveranza. L’agonismo oltretutto ci sprona a fare del nostro meglio aggiungendo un pizzico di sale alla nostra routine di allenamento.

Vediamo insieme allo staff di Corte Tosoni i trucchi per allenarci assieme al nostro cane con trasporto e risultati eccellenti!

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

Cani e sport

7° appuntamento
Quali sono i pericoli domestici quando lasciamo il nostro cane a casa da solo?

Capita spesso di dover lasciare a casa da solo il nostro amico a quattro zampe: per andare a lavoro, per fare la spesa o semplicemente perché dobbiamo recarci in qualche posto in cui ancora non vige una politica pet friendly.

Molti cani si abituano progressivamente a gestire in solitudine gli spazi domestici e comprendere che il proprietario tornerà presto a casa, non risentendo quindi della sua assenza. Altri invece – o perché non abituati o perché non hanno qualcuno da “controllare” – hanno più difficoltà ad autogestirsi e soffrono della distanza dal proprio umano.

In questa seconda ipotesi è utile sapere, a fini preventivi, che si possono verificare inconvenienti dettati dalla noia o dall’incapacità di gestire la frustrazione che il nostro peloso scarica con atti di distruttività.

Nel 2019 si sono registrati circa 200 mila incidenti domestici ai danni di cani e gatti. Nel 2020 questa tendenza è diminuita per via del lungo tempo che siamo stati costretti a trascorrere in casa a stretto contatto con il nostro beniamino peloso. La ripresa delle attività però ha spiazzato molti cani che, essendo animali abitudinari, si sono trovati di fronte ad un duplice cambiamento repentino nell’arco di un solo anno, aumentando la frequenza di questi incidenti che variano dal lieve al fatale.

Vediamo insieme allo staff di Corte Tosoni quali sono i principali pericoli in cui si incorre lasciando il cane a casa da solo.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

I pericoli domestici per il nostro cane

6° appuntamento
10 buoni motivi per passeggiare con il proprio cane

Una passeggiata, oltre a giovare all’apparato locomotore del nostro cane, migliora il suo apparato cardiocircolatorio ma anche il nostro.

Un altro effetto benefico della passeggiata è migliorare l’interazione con i propri simili: passeggiare di frequente permette al nostro cane di interagire con i suoi simili che hanno caratteristiche morfologiche diverse dalla sua e che attuano di conseguenza una comunicazione posturale differente rendendolo abile di riconoscere i loro segnali in tempi sempre più brevi ed evitando così potenziali conflitti.

E per scoprire gli altri benefici, guardate il video dello staff di Corte Tosoni che ci spiega come questo può migliorare la salute e gli aspetti cognitivi e esperienziali del nostro cane.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

5° appuntamento
Farsi ascoltare dal proprio cane e creare un’intesa indissolubile

Farsi ascoltare dal proprio cane e creare un’intesa indissolubile

Questo è uno dei concetti che più ci sta a cuore. Ottenere un rapporto speciale, di collaborazione ed obbedienza non è una mission impossible! Una delle chiavi per creare un’intesa degna di questo nome con il proprio cane è capire che, in quanto appartenente ad una specie diversa dalla nostra, non va umanizzato. Il nostro amico peloso ha un modo di comunicare, delle motivazioni e delle propensioni che gli provocano stimoli diversi e lo spingono ad agire in un determinato modo che spesso è estremamente diverso rispetto a quello che faremmo noi o vorremmo lui facesse. Prima ancora di ogni percorso educativo bisogna avere ben presente quale è l’etologia e modo di ragionare dell’animale in questione.

Nel video lo staff di Corte Tosoni ci parla di comunicazione: necessaria per capire il nostro cane e per far si che lui a sua volta possa capire cosa vogliamo da lui. E per saperne di più seguite la rubrica “Il mio cane è felice” sull’edizione di domenica 4 luglio.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

4° appuntamento
Il 26 giugno la Giornata mondiale del cane in ufficio: si lavora meglio e molto di più!

Arriva dall’Inghilterra questa iniziativa friendly verso il migliore amico dell’uomo: nel 1996 hanno istituito il “Take Your Dog To Work Day” ovvero la giornata del cane in ufficio. Diversi studi condotti dall’International Journal of Environmental Research and Public Health, dal Banfield Pet Hospital e il Mississipi State University College of Veterinary Medicine hanno dimostrato che il cane è un valido compagno di lavoro in quanto stimola la creatività e riduce lo stress.

Questo alimenta la produttività e si dimostra estremamente efficace nello stemperare i momenti di tensione e agitazione che spesso e volentieri minano alle nostre giornate lavorative.

Nel video lo staff del Centro Cinofilo Corte Tosoni ci spiega quali accorgimenti rispettare per mettere il nostro amico nelle condizioni giuste, affinché il cane rappresenti per noi e per i nostri colleghi quell’elemento positivo. 

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

3° appuntamento
Il mio cane mordicchia tutto! Perché? Come farlo smettere?

Abbiamo appena portato a casa il nostro cucciolo ma… rosicchia tutto: dal mobilio alle scarpe, oggetti, eccetera. Le ragioni per le quali un cane può mettere in atto comportamenti di questo tipo sono sia fisiologiche che comportamentali.

Nel video lo staff di Corte Tosoni ci spiega alcuni trucchi per farlo smettere e per saperne di più seguite la rubrica “Il mio cane è felice” sull’edizione di domenica 20 giugno.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

Aiuto! Il mio cane mordicchia tutto!

2° appuntamento
Finalmente arriva il mio cane! Come lo accolgo in casa?

È arrivato il momento a lungo desiderato, l’arrivo del nuovo membro della famiglia. Sulla base dell’età e tipologia razziale ci sono delle cose da fare ed altre da evitare – potremmo infatti aver preso un cucciolo o un cane già adulto che potrebbe provenire da allevamento, canile oppure rescue.
Come primo aspetto si presuppone che, decidendo di adottare un animale in casa siamo già consapevoli dell’impegno che ci stiamo prendendo e siamo disponibili a seguire passo dopo passo l’ambientazione e la crescita del nostro nuovo compagno di vita, rendendoci per lui un punto di riferimento!
Prima ancora del suo arrivo è opportuno concordare tra i membri della famiglia e chi se ne prenderà cura quali sono le regole della casa da osservare (ad esempio no cibo da tavola, no salire sul divano…) poiché il perno fondamentale su cui verterà tutto il percorso di crescita del nostro amico a quattro zampe è la gestione delle iniziative, ovvero è necessario che ogni scelta provenga dal proprietario e non dal cane. Lo sappiamo, può sembrare privativo e talvolta crudele ma…è una cosa naturale come insegnare ad un bambino cosa è bene e cosa invece non lo è, soprattutto perché insegneremo gratificando ogni suo comportamento corretto.
Seconda colonna portante dell’inserimento di un cane in famiglia è il nostro atteggiamento che deve essere positivo e propositivo. Dobbiamo essere cauti e graduali nel porlo in situazioni nuove per fargliele conoscere ed apprezzare.

Lo staff di Corte Tosoni risponde a tre domande per accoglierlo al meglio in casa: Dove farlo dormire? La pappa? Come insegnargli a fare la pipì fuori?

Per saperne di più, leggete la rubrica de la Voce di Mantova di oggi 6 giugno.

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

1° appuntamento
Come scelgo il mio cane?

Eccoci finalmente al primo appuntamento della nostra rubrica! Iniziamo subito con grande enfasi addentrandoci in quella che riteniamo essere la fase più delicata ovvero quella in cui dentro di noi sentiamo la voglia o il bisogno di prendere un cane e siamo in procinto di scegliere quale e da dove prenderlo.

Vediamo nel video quali sono le valutazioni preventive da fare prima dell’acquisto o adozione di un cane.

Spesso la scelta viene orientata dal solo gusto estetico ma oggi vogliamo guidarti verso una decisione consapevole, fatta con un pizzico di introspezione, autoanalisi ed ultimo ma non per importanza cercheremo di indirizzarti anche attraverso la conoscenza del ventaglio di razze canine e delle caratteristiche peculiari di ciascuna.

Per saperne di più, leggete la rubrica de la Voce di Mantova di oggi 23 maggio.

Da domenica 23 maggio ogni 15 giorni su la Voce di Mantova

Ecco i consigli del Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.

A partire da domenica 23 maggio la Voce di Mantova ospita la rubrica “Il mio cane è felice”. L’iniziativa, che avrà cadenza quindicinale, nasce dalla collaborazione tra il nostro quotidiano e il Centro Cinofilo Corte Tosoni di San Giorgio Bigarello.
Più che un’idea editoriale si tratta di una richiesta specifica dei nostri lettori. Ogni giorno, infatti, i nostri amici a quattro zampe acquisiscono nella nostra abitudinarietà una maggior importanza. Sono parte integrante della famiglia e condividono con noi ogni situazione della nostra quotidianità. Anche loro tuttavia hanno esigenze che dobbiamo imparare a gestire in maniera adeguata.

La rubrica consterà in una serie di articoli diretti e di semplice comprensione volti a erogare formazione cinofila gratuita a tutti i proprietari di cani che hanno a cuore il loro amico a quattro zampe ed intendono prodigarsi per la sua felicità senza rinunciare alle proprie esigenze: la comunicazione del cane, le sue fasi di vita, la consapevolezza dei suoi bisogni, l’appagamento delle sue emozioni e molto altro.

La rubrica sarà a cura dello staff del Centro Cinofilo Corte Tosoni che metterà a frutto l’esperienza in qualità di formatori cinofili. Lo staff svolge l’attività presso il Centro di San Giorgio Bigarello in una antica corte rurale attiva nel settore cinofilo dal 2012.

Lo staff del Centro Cinofilo si presenta così: “Uno dei nostri punti fermi è proprio la volontà di assicurare a cane e proprietario una convivenza serena e felice negli anni durante tutte le stagioni di vita del proprio amico a quattro zampe. Ci proponiamo di condividere quella che riteniamo essere una corretta cultura cinofila ovvero poche e chiare nozioni relative al rispetto dell’etologia del cane e alla valorizzazione delle propensioni di razza. Ti guideremo in questa lettura esponendo questi concetti con semplicità, rendendo facili da comprendere dei meccanismi che in natura sono più articolati e complessi.
La rubrica “Il mio cane è felice” ha proprio questo scopo: dare la possibilità a tutti di comprendere al meglio gli argomenti più disparati, dalle basi dell’educazione, fino a consigli su come gestire dei momenti di difficoltà con il proprio cane non più giovane.”

E’ possibile leggere di più su di loro sul sito http://www.cortetosoni.it/

Quindi, se anche tu ami il tuo amico a quattro zampe non perdere l’occasione di leggere la nostra rubrica “Il mio cane è felice” disponibile in esclusiva ogni due settimane su la Voce di Mantova!

Cane felice

Tutti gli appuntamenti

Domenica 23 maggio Vorrei un cane: come scegliere consapevolmente

Domenica 6 giugno Finalmente arriva il mio cane! Come lo accolgo in casa?

Domenica 20 giugno Arriva il caldo: non tagliare il pelo al tuo cane!

Sabato 26 giugno GIORNATA MONDIALE DEL CANE IN UFFICIO

“Cani e Smart Working: cosa cambia nella loro abitudinarietà”

Domenica 4 luglio “Il mio cane per me è come un figlio” i pericoli dell’umanizzazione del proprio amico a quattro zampe

Domenica 18 luglio I 10 migliori motivi perché uscire con il proprio cane migliorerà la vita ad entrambi

Domenica 1 agosto Quali sono i pericoli domestici quando lascio il mio cane a casa da solo?

Domenica 15 agosto Cani e sport: quando fare attività insieme migliora umore e salute di entrambi

Giovedì 26 agosto GIORNATA MONDIALE DEL CANE

Dal lupo al cane: la nascita del nostro migliore amico peloso

Domenica 29 agosto Il mio cane distrugge tutto! 5 motivi per cui lo fa e 5 consigli per farlo smettere.

Domenica 12 settembre Arriva l’autunno: le stagioni della vita del cane

Domenica 26 settembre GIORNATA MONDIALE DEGLI AMANTI DEI CANI

Come rendere veramente felice il proprio cane

Domenica 10 ottobre Il segreto per farsi ascoltare dal proprio cane e creare un’intesa infallibile

Domenica 24 ottobre La socializzazione: cos’è, come va fatta e come NON si deve assolutamente fare

Domenica 7 novembre Il naso del cane: perché il mio peloso ha bisogno di annusare in passeggiata

Domenica 21 novembre Il mio cane ringhia se mi avvicino alla ciotola! Gestione delle risorse

Domenica 5 dicembre Capodanno ed il mio cane: iniziamo già a prevenire le sue paure!

Giovedì 10 dicembre GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DEGLI ANIMALI

Il cane ha diritto ad abbaiare: ma cosa vuole dirmi? Excursus sulla comunicazione del cane

Domenica 19 dicembre In auto con Fido: come mi devo comportare?