Settimana con sole pieno e temperature molto al di sopra della media

MANTOVA Saranno ancora le correnti occidentali a dominare una scena meteo sempre più caratterizzata dalla primavera, pur con più di un mese d’anticipo. Correnti legate ancora una volta ad un vortice polare più che mai compatto e che da settimane sforna impressionanti depressioni extratropicali. Ne sa qualcosa il nord Europa, da settimane alle prese con vortici come Ciara o Dennis, quest’ultimo transitato ieri. Sono proprio queste figure a contribuire al rigonfiamento dell’alta pressione subtropicale, raramente così potente sul Mediterraneo come negli ultimi due mesi.
Almeno fino agli ultimi di febbraio non si intravede alcun cambiamento di rotta in grado di modificare l’attuale assetto circolatorio. Solo la coda di qualche perturbazione, come nel caso di oggi, per altro seguita da venti occidentali molto miti, potrebbe tingere il cielo di grigio. È il caso della giornata odierna che vedrà cielo per lo più coperto con temperature contenute entro gli 11/12 gradi. Da domani il clima sarà nuovamente condizionato dall’alta pressione: torneranno quindi le schiarite, unitamente ad un parziale aumento termico. Anche mercoledì e giovedì il tempo non cambierà: prevarrà largamente il sole, con temperature più elevate di giorno, fra i 13 e i 14 gradi, ma più basse nella notte, vicine allo zero nelle zone di pianura. Anche il prossimo fine settimana non vedrà alcun cambiamento significativo. Farà semmai un po’ più caldo, con temperature pomeridiane previste oltre i 15 gradi. Unita a correnti occidentali molto miti, l’alta pressione sta provocando anche quest’anno un notevole anticipo del risveglio vegetativo delle piante. Parlano chiaro le temperature degli ultimi dieci giorni, più simili a quelle di metà marzo che a quelle della metà di febbraio. Anche l’anno scorso febbraio aveva preso una piega simile a quella di quest’anno, tanto da risultare alla fine il sesto più caldo degli ultimi cinquant’anni. Quest’anno febbraio ha buone probabilità di risultare ancora più mite. Con l’eccezione dei primi due giorni del mese, le temperature diurne hanno sempre superato i 10 gradi mantenendo una media superiore ai 13°, circa 5° oltre il normale.

Alessandro Azzoni

5 COMMENTI