Calcio Eccellenza – La Gove ribalta il Vobarno: sesta vittoria di fila

pirat

GOVERNOLO Sesta perla consecutiva per la Governolese che vince la battaglia con il Vobarno e continua a puntare il quinto posto, distante soli due punti, attualmente occupato dalla Bedizzolese, ieri fermata dai “cugini” del San Lazzaro, e dal Cazzagobornato prossimo avversario dei Pirati. In svantaggio di un gol al 45’, su rigore contestato ma stentando comunque per tutto il primo tempo a mettere insieme due passaggi, i rossoblù si sono ampiamente riscattati nella ripresa sparando tre colpi micidiali per abbattere un Vobarno peraltro mai domo, capace di accorciare le distanze al 90’ vedendosi poi anche annullare il possibile 3-3 al 93’ per fuorigioco.
L’avvio di gara registra una punizione ospite di Rusconi al 7’ parata da Gottardi e un’occasione sciupata al 14’ da Valente che manda alto. Per un segnale governolese bisogna attendere il 22’ con il tentativo di Bianchi che sfiora l’incrocio, mentre poco prima della mezz’ora è il Vobarno a portarsi in vantaggio. Il direttore di gara punisce un intervento in area locale di Mambrin e dal dischetto Rusconi mette la palla nell’angolino alla destra di Gottardi che non ci arriva. Nel corso del primo tempo la reazione rossoblù è tutta in un tiro che si spegne sull’esterno della rete al 40’ ad opera di Pernigotti.
La musica cambia totalmente dopo il riposo. I padroni di casa prendono ben presto la direzione delle operazioni e nel giro di un quarto d’ora assestano i tre colpi che mandano ko i bresciani. Al 61’ la Gove sfrutta, infatti, ottimamente un calcio d’angolo per far svettare di testa il centrale difensivo Mambrin che riporta la momentanea parità. Al 67’, poi, è con un’azione manovrata che Ghirardi viene a trovarsi in posizione favorevole per battere nuovamente Stagnoli, mentre al 74’ è da cineteca la realizzazione di Chiarini. Forte del numero 10 ieri portato sulle spalle, il giocatore locale aggancia un lungo lancio dalle retrovie e con una mirabile girata al volo imparabile fa secco per la terza volta Stagnoli. La disputa non è chiusa, comunque, perché proprio allo scadere il Vobarno passa di nuovo su colpo di testa del subentrato Bertini a deviare un piazzato. E al 93’, in mischia originata ancora su punizione di Rusconi, il gol del possibile pareggio viene annullato da una segnalazione di fuorigioco da parte dell’assistente arbitrale. Il popolo rossoblù tira un sospiro di sollievo e intona il suo coro vittorioso.

1 COMMENTO