Pegognaga: patto Regione-Diocesi, altri due milioni per le chiese

La firma del protocollo tra la Regione e la Diocesi di Mantova
La firma del protocollo tra la Regione e la Diocesi di Mantova

Pegognaga Siglato dal commissario delegato per il sisma, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e don Libero Zilia, vicario generale della Diocesi di Mantova, l’addendum al protocollo d’intesa del 17 novembre 2015, per l’emergenza sisma del 2012: sono in arrivo oltre due milioni di euro per le chiese colpite dal sisma nel Mantovano.
Il documento recepisce le richieste di finanziamento del territorio, escluse dall’ordinanza 440 del 31 ottobre 2018. Il presidente Fontana nell’apporre la firma al protocollo d’intesa ha sottolineato «Sono contento d’ascoltare dai sindaci e dai rappresentanti del territorio, che molti degli interventi di ricostruzione sono stati realizzati nel rispetto dei tempi, con la piena collaborazione delle istituzioni». Circa la collaborazione tra queste, Fontana ha proseguito: «Regione Lombardia funziona bene anche per questo. Noi non abbiamo paura di affrontare i problemi. Quando c’è da darsi una mano, siamo pronti e disponibili ad offrire sostegno e supporto a chi chiede aiuto. Si collabora e le istituzioni vengono sempre prima delle appartenenze politiche. Non si guarda alle distinzioni politiche, ma solo al bene dei cittadini. Così si è verificato anche nel Mantovano».
Sul ritrovamento di resti di precedenti chiese, rinvenuti nel corso dei lavori per la ricostruzione della parrocchiale di Pegognaga, Fontana ha commentato: «Mi rendo conto che può essere interpretato come ulteriore difficoltà. Ma mi fa piacere che questo rinvenimento consenta di rivisitare la storia del borgo pegognaghese di lontane origini. Il luogo di culto è punto di riferimento per le nostre genti. Senza il quale ci sentiamo un pò persi, giacché contraddistingue il nostro quotidiano».
Le chiese lesionate dal sisma del 2012 sono 129 su 302, pari al 42 per cento. Il protocollo d’intesa tra Regione e Diocesi il 17 novembre 2015 è stato il primo atto utile per tutte le parrocchie mantovane. Molti cantieri sono terminati. Ad oggi hanno riaperto 121 delle 129 chiese. Delle rimanenti, in 4 su 8 vi sono cantieri attivi. Per il vicario generale della Diocesi don Zilia importante è stato il costante confronto con i consiglieri regionali delegati Paola Bulbarelli, Anna Lisa Baroni e Alessandra Cappellari. Una collaborazione proficua grazie alla costante azione di confronto e contatto con la struttura commissariale guidata da Roberto Cerretti. L’estensione del protocollo ha permesso di ridurre i debiti di diverse parrocchie e riaprire gli edifici già dal 2013-2014. Le risorse aiuteranno a realizzare la nuova chiesa di Pegognaga e a ricostruire il campanile di Bondanello.

5 COMMENTI