Gli Eclipse e la magia dei Pink Floyd hanno incantato Villimpenta

VILLIMPENTA La magia dei Pink Floyd ha incantato il folto pubblico presente sabato scorso al Campo Fiera di Villimpenta per la Festa del Risotto grazie al concerto degli Eclipse, cover band composta da elementi provenienti dalle province di Mantova, Reggio Emilia, Verona e Bologna che porta in scena in modo magistrale la musica del “Fluido Rosa”. Il concerto-spettacolo, composto da una trentina di canzoni, tra cui i capolavori contenuti negli album “The Dark Side of the Moon”, “The Wall”, “Animals”, “Wish you were here”, “The piper at the gates of dawn” e “Meddle”, è durato circa due ore e mezza. Ad accompagnarlo le atmosfere ed emozioni che hanno reso intramontabile il mito dei Pink Floyd e l’impatto scenico forte di un laser show dove luci e musicalità hanno dato vita ad una seducente miscela di suoni ed immagini. Uno spettacolo ricco di sollecitazioni musicali e visive, in cui i suoni danzano da un canale all’altro, si perdono ora in paesaggi sonori, ora in immagini che toccano i grandi temi dell’esistenza. Il concerto si è chiuso con “Run like hell”, proprio come accadeva negli show dei Pink Floyd, brano del 1980 caratterizzato all’inizio da un suono di una folla urlante. Soddisfatte dunque le centinaia fan del Campo Fiera di Villimpenta che hanno rivissuto il “mito” in una suggestiva e calda notte di metà giugno, tributando ripetuti e meritati applausi agli Eclipse. (M.V.)

2 COMMENTI