Mondiale Motocross – Tony Cairoli: “Carico per la tappa di Mantova”

Cairoli con Pavesi
Cairoli con Pavesi

Mantova Antonio Cairoli ha visitato lunedì il Circuito Città di Mantova al rientro dal Gran Premio del Trentino, dove ha concluso al secondo posto, conservando la leadership del Campionato del Mondo MXGP con 16 punti di vantaggio sul vincitore della prova dolomitica, Tim Gajser (Honda/Slo). Il 9 volte campione del mondo ha incontrato il presidente del Motoclub Mantovano Giovanni Pavesi dichiarando: «Sono legato alla pista di Mantova da tanti ricordi. Ero già qui nel 2000 quando correvo in 125cc. La pista allora era veramente tosta, con fondo sabbioso e dune veramente difficili e difficoltà tecniche a non finire. Mi piacerebbe molto ritrovare un tracciato di questo tipo per il GP Lombardia dell’11 e 12 maggio. Erano momenti nei quali il pilota faceva ancora la differenza. Non ho provato la KTM perché ho un po’ dolore ad un ginocchio in conseguenza della caduta di domenica scorsa al GP del Trentino. Volevo vincere ad Arco per i miei tifosi italiani, ma ci riproverò qui a Mantova. Ci rivediamo la prossima settimana quando tornerò per un test in vista del GP». L’MXGP Lombardia dell’11 e 12 maggio sarà la quinta prova del Campionato. E’ la decima volta che il Tazio Nuvolari ospita il mondiale e la quinta edizione del GP Lombardia. La prova di quest’anno è particolarmente importante perché Mantova è stata designata Città Europea dello Sport 2019, e la tappa del motomondiale è tra gli eventi più eclatanti del calendario, con 160 piloti provenienti da 26 nazioni e 4 cilindrate in pista: MXGP, MX2 EMX125cc e EMX 250cc. In queste settimane molti team e piloti si presentano al Nuvolari per test e collaudi mentre i lavori di preparazione proseguono senza sosta.

1 COMMENTO