Trilogia del tavolino al teatro Magro

MANTOVA Prosegue la stagione 2019/2020 del progetto PNP_Pubblico Non Privato Sabato 25 Gennaio 2020 ore 21.00 presso Teatro Magro (via Brescia 2C, Mantova) con lo spettacolo “Trilogia del tavolino / La vita ha un dente d’oro di Rita Frongia, regia Claudio Morganti e con Francesco Pennacchia e Gianluca Stetur.

La rassegna PNP_Pubblico Non Privato (giunta alla terza edizione consecutiva) nasce dall’omonimo progetto di Teatro Magro e Zero Beat in collaborazione con gli Spettatori Mobili: cittadini mantovani (e non solo) tra i 16 e i 70 anni interessati a ricoprire un ruolo attivo nel progetto. Gli Spettatori Mobili hanno partecipato a numerosi festival di teatro contemporaneo su tutto il territorio nazionale e, successivamente, hanno selezionato gli spettacoli da ospitare nella propria città.

“Uno spettacolo di archeologia teatrale. Alle origini del gioco. Il gusto ed il piacere della vera finzione. Quella autentica. Quella che privilegia il gioco e la santa idiozia. La fede nell’arte del fallimento. Insomma, signori, potrete vedere due attori. Certamente il gradino più basso dell’umanità, ma pur sempre due persone, due esseri, e noi ne abbiamo individuato due esemplari apparentemente ancora in buono stato. Venite a vedere di cosa sono capaci! Di quale profonda ed inarrivabile stupidità sanno farsi carico! Come sanno attrarsi e distrarsi, precipitare dalle vette del sublime al buco nero del marasma più ingovernabile!”

Claudio Morganti

La vita ha un dente d’oro è un’antica espressione bulgara che non trova corrispondenza idiomatica nella nostra lingua. Pare venisse utilizzata per alludere al fatto che in tutto ciò che è vero c’è sempre un artizio, una menzogna, un’alterazione d’organi. Ma è anche vero che le cose, a volte, sono proprio come sembrano. Commedia primitiva con cadavere al presente.”

Rita Frongia

Francesco Pennacchia dal 2000 a oggi, attore e collaboratore nella compagnia Esecutivi per lo spettacolo, diretta da Morganti; dal 1999 attore per la compagnia Katzenmacher, diretta da Santagata. Dal 2005 al 2010 attore per la compagnia Diablogues, diretta da Vetrano e Randisi.

Gianluca Stetur si forma a Milano tra gli altri con Orlandini e Morganti. Tra gli spettacoli più signicativi: Il pigiama di Macbeth; Waiting Long; Woyzeck Ombre; La vita ha un dente d’oro. Dal 2015 in scena con Il custode di Pinter e Freier Klang di R. Frongia, regia Claudio Morganti.

INFO e PRENOTAZIONI
pubblicononprivato@gmail.com | 3470860228

BIGLIETTI
intero 12€ • ridotto* 8€ • ridottissimo** 5€

*ridotto: under 25, allievi scuole di teatro, Spettatori Mobili
**ridottissimo: LAIVin Card, Studenti e Carni Scelte

8 COMMENTI