Il sindaco di Bozzolo sventa il furto della sua auto

Stava rientrando quando ha trovato un uomo che trafugava nell’abitacolo

Il sindaco Torchio
Il sindaco Torchio

BOZZOLO Tentato furto l’altra sera a Bozzolo: vittima il sindaco Giuseppe Torchio che dirigendosi verso la propria macchina ha sorpreso un uomo, uno straniero, intento a rovistare nell’abitacolo,
Si era intrufolato nella macchina del sindaco, parcheggiata in paese. A scoprirlo lo stesso primo cittadino nel momento in cui stava per salire sulla sua Citroen C5 SW al termine di una riunione con i componenti del direttivo della Proloco. «Mancava poco a mezzanotte e nel salire in auto – ha raccontato lo stesso Torchio – ho visto un uomo con i tratti somatici nordafricani seduto sul sedile del passeggero intento a rovistare nel cassetto porta oggetti e nella tasca laterale. Appena mi ha visto ha subito detto che non intendeva rubare ma che era entrato dentro l’auto per dormire».
Una versione, quella raccontata dall’uomo al primo cittadino che sarebbe anche potuta sembrare vera se non fosse stato per il fatto che poco prima, avvicinandosi alla macchina, il primo cittadino aveva potuto scorgere l’uomo trafugare alcuni oggetti e poi gettarli sul tappetino. «Osservandolo meglio – aggiunge Torchio – ha poi notato un gonfiore nella tasca del giubbotto». Proprio nella giacca l’uomo aveva, infatti, cercato di nascondere gli occhiali Ryban riposti nella vettura.
«A quel punto ho cercato di trattenerlo mentre telefonavo alla Pro loco per ricevere ausilio. In quel frangente il tizio mi è sfuggito scappando via, venendo poi rintracciato nei pressi di un distributore di sigarette in Piazza Europa». A quel punto sono a arrivati i carabinieri di Gazzuolo coadiuvati dai colleghi di Canneto e l’Aliquota di Viadana che hanno fermato il ladro poi denunciato per furto aggravato. Dai primi riscontri l’uomo o risulterebbe già colpito da foglio di via della Questura di Imperia.
Nessun danno, comunque per la macchina di Torchio nè ferite per i protagonisti della vicenda. (r.)

4 COMMENTI