Basket serie A2 m – Cenna: “Pompea, superato il primo esame”

Il centro Usa Lawson

Mantova Di tutte queste prime sette partite probabilmente la partita di domenica contro Forlì era il banco di prova più interessante, e gli Stings lo hanno superano alla grande. E non solo sul piano del risultato dove i due punti sono comunque sempre graditi, ma prima di tutto sotto il piano attitudinale. La versione migliore di loro stessi gli Stings la forniscono quando le giocate vengono fatte con la giusta dose di intensità e quando la prestazione è quanto più corale possibile. Caratteristiche che non sono certo passate inosservate al consigliere d’amministrazione Paolo Cenna, che anche a freddo nel day after elogia la prestazione della squadra. «È stata una partita difficile, tecnicamente Forlì è forte – afferma – venivamo da due partite perse in casa e i ragazzi hanno dimostrato una grande maturità. Questo dovrebbe dargli l’autostima di voler competere con tutti. Era il primo esame dell’anno e l’anno superato, devono sempre ricordarsi che hanno qualità per poter fare bene. La partita era difficile tecnicamente e anche difficile ambientalmente, dopo due sconfitte, e quindi voglio sottolineare l’atteggiamento di maturità e applicazione della squadra». Lawson ha fornito un’ottima prestazione in condizioni ambientali difficili per lui (anche se ovviamente sarà molto più difficile quando nel girone di ritorno si giocherà a campo invertito), ma Cenna vuole dividere il merito del successo: «Lawson ha delle qualità tecniche che non scopriamo noi, se sta concentrato e sereno è un top player, anche se il leader emotivo è stato Raspino. Non metterei però l’accento sul singolo, ma sul gruppo: abbiamo avuto una partita equilibrata e intensa per 40 minuti e contro una delle più forti del campionato, con tantissime soluzioni dalla panchine». Adesso San Severo: «La prima ha già perso due partite su sette e l’ultima ne ha comunque vinte due, tra la prima e l’ultima ci sono sei punti di differenza. Nelle ultime gare abbiamo visto segnali molto incoraggianti. La squadra ha valori di aggressività e compattezza. Se andiamo con atteggiamento positivo e con sicurezza nei nostri mezzi allora a San Severo possiamo giocarcela».
Leonardo Piva