Basket serie A2 m – Coach Finelli: “Dobbiamo restare uniti”

Coach Finelli con gli Stings

Mantova Molto demoralizzato il tecnico della Pompea Alessandro Finelli: «È una sconfitta che brucia e la viviamo nel momento più difficile della stagione. Ma dobbiamo restare uniti come squadra e come ambiente, dare fiducia e trasmetterci fiducia. Cominciando dal lavoro in palestra. E’ positivo giocare subito con Imola tra tre giorni. Le precedenti analoghe sconfitte minano la fiducia e si è visto nel finale. Le ultime due battute d’arresto, unite a quella con Ravenna, devono farci comunque mantenere la barra dritta. Non dobbiamo perdere l’ottimismo, anche se ultimamente quando arriviamo nel momento decisivo ci facciamo prendere da ansia e nervosismo. Abbiamo perso la sfacciataggine di qualche tempo fa e siamo meno aggressivi in campo, ma rimango fiducioso in quello che stiamo facendo. Pur commettendo qualche errore, meritavamo di vincere». Di tutt’altro umore ovviamente il tecnico di Montegranaro Gennaro Di Carlo che non può che elogiare la prestazione della sua squadra: «Ci abbiamo creduto fino alla fine, anche se siamo stati sotto per tanta parte del match pagando la fisicità della Pompea. Ma abbiamo preparato la partita cercando di limitare i due americani e abbiamo costruito la vittoria dalla difesa e anche variando la qualità degli attacchi nel corso della partita. È vero, si è vinto con l’ultimo tiro sul punteggio di 78-78. Un tiro ben eseguito che ci ha premiato con il successo dopo una lunga rincorsa».
Sergio Martini

5 COMMENTI