Calcio – Nuove norme, rischio caos per i campionati

MANTOVA Lo avevamo anticipato nei giorni scorsi, ora c’è la conferma definitiva: il torneo delle Province 2020 è stato cancellato. A preannunciare il tutto fonti vicine al Crl, il quale metterà la decisione nero su bianco nel comunicato odierno. Troppo rischioso, infatti, disputare una competizione che avrebbe concentrato a Mantova (sede della fase finale) più di 200 ragazzi, alcuni dei quali avrebbero dovuto raggiungere la nostra provincia da zone duramente colpite dall’epidemia di Coronavirus. Insomma: in questo momento c’è un’emergenza che ha suggerito di rimandare al 2021 l’appuntamento con la bella competizione giovanile dedicata ai Giovanissimi e agli Allievi.
L’incertezza non riguarda solamente il calcio giovanile: è saltata ieri la riunione d’emergenza prevista a Milano tra tutti i delegati provinciali, in attesa di nuove specifiche da parte del Governo e della Regione. Nella bozza del nuovo decreto, un paio di dettagli che allarmano non poco le società, e che potrebbero essere una pietra tombale sulla conclusione dei campionati: al punto c) infatti si dice che sono consentite, salvo zona rossa, le manifestazioni sportive ufficiali a porte chiuse o comunque gli allenamenti degli atleti agonisti negli impianti di competenza «a mezzo del proprio personale medico sono tenute [le società] ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus». Se l’interpretazione fosse assolutamente rigida, ovvero fosse necessaria la presenza obbligatoria di un medico durante allenamenti e partite, la norma diventerebbe un ostacolo insormontabile per tutte le società dilettantistiche, costringendo all’interruzione sino al 3 aprile. Si attende un chiarimento da parte del Crl che, sentite le istituzioni, potrà dare un parere ufficiale sulla cosa, forse già lunedi prossimo. Uno spiraglio per centri sportivi, palestre e piscine, finora obbligati alla chiusura forzata: dalla bozza circolata ieri sarebbe consentito svolgere attività fisica purchè sia garantita la distanza di un metro tra le persone.

4 COMMENTI