Calcio Promozione – Tornieri: “Marmirolo, su la testa”

MARMIROLO Rimasto in bilico tra Prima categoria e Promozione fino alla fine di luglio, il Marmirolo si è trovato a ridosso dell’inizio del campionato con l’organico ancora da completare. Il Rullo è dunque partito con un handicap non da poco. Handicap che si è aggravato dopo sei giornate, quando l’allenatore  Pierluca Bevini ha rassegnato le dimissioni; gli è subentrato (dopo un interregno di Peloso per una giornata) Luca Bozzini, fino a quel momento allenatore della Rappresentativa giovanile Allievi di Mantova. Nel suo curriculum anche panchine prestigiose a livello giovanile con Mantova e Castiglione. A gravare sul rendimento del Marmirolo, anche le lunghe squalifiche che hanno riguardato il duo d’attacco Boselli-Ndiaye, in seguito a vicende per le quali la società neroverde era estranea.
I neroverdi hanno concluso il girone di andata con 6 punti, frutto di una vittoria e tre pareggi, 14 i gol fatti e 34 quelli subiti. Ne parliamo con il vicepresidente, Davide Tornieri. «Non si può dire – commenta il dirigente – che la dea bendata sia stata benevola con noi. Certe situazioni nascono in un determinato modo. Il campionato del Marmirolo inizierà domenica prossima con quattro gare consecutive molto impegnative: trasferta a Prevalle in casa della reginetta; poi a Marmirolo sarà ospite il Real Dor, altra squadra di vertice; quindi trasferta a Goito contro l’autentica sorpresa del campionato, lo Sporting Club; la quaterna si concluderà in casa con la capolista Lumezzane, che a detta di molti è destinata a vincere alla grande il campionato. Al termine, faremo il punto della situazione. Naturalmente andremo in campo sempre per fare risultato».
«A mio parere – conclude il vicepresidente – il campionato, almeno quello della nostra fascia, è aperto a qualsiasi soluzione, anche perché le squadre attrezzate di cui dicevo, prima o poi dovranno incontrarle anche le nostre avversarie dirette. Dopo questo avvio davvero impegnativo, inizierà un calendario con squadre più alla nostra portata, tipo Coccaglio alla quinta giornata e Asola alla sesta».
La formazione neroverde è rimasta pressoché immutata anche dopo il mercato di riparazione di dicembre: infatti, è arrivato, dal San Lazzaro, soltanto il centrocampista Junior  Imasuen, una quota. Tuttavia la società tiene ancora aperta una porta per eventuali rinforzi tra gli svincolati.
Per la gara di domenica a Prevalle, mister Bozzini ha tutta la rosa a disposizione, con il solo punto interrogativo per Ndiaye.

1 COMMENTO