Calcio Serie D – Brando si coccola il Mantova: “I ragazzi sono stati eroici”

Mister Lucio Brando
Mister Lucio Brando

Mantova Cuore, grinta e un briciolo di follia. Il Mantova di mister  Lucio Brando, nella sfida di Pescara ha convinto tutti. Ancora una volta. Dopo Siena un altro exploit. Anche se poi è arrivata l’eliminazione, il Mantova ha fatto un figurone al cospetto di una squadra costruita per tentare il ritorno in A. «Siamo arrivati vicini ad un’altra impresa – ha commentato il tecnico biancorosso – .C’è un po’ di rammarico per il risultato finale, ma bisogna fare i complimenti ai ragazzi perchè sono stati degli eroi. Abbiamo fatto una prestazione importante contro una squadra molto forte, che lotterà per andare in A». Nonostante la sconfitta, la sfida in terra abruzzese riporta il sorriso sui volti di casa Mantova dopo il doppio scivolone di Budrio. «Sicuramente è una gara che deve riportare autostima . Dobbiamo essere bravi a coltivare quanto di buono ci ha dato questa avventura nella Coppa Italia dei grandi. Per noi ha una valenza forte. Vedere il Pescara che perde tempo nei minuti finali, contro una squadra di serie D, è il segnale di una performance di altissimo livello». Mantova opaco e timoroso nella prima parte e poi nel secondo tempo prestazione coraggiosa. «Normale – spiega Brando – che loro all’esordio in casa volessero tentare subito di trovare il gol. Noi con compattezza abbiamo lasciato pochi spazi, senza concedere molte occasioni. Nel secondo tempo siamo venuti fuori grazie alla qualità dei miei ragazzi». Pensi allo scivolone di Budrio, ma contemporaneamente ripensi alla grande partita di Pescara. I due lati della stessa medaglia. Ma qual è il vero Mantova «Venivamo da un periodo intenso. Mi premeva verificare anche la condizione fisica. Come si era visto in settimana, la squadra era molto stanca, però abbiamo dimostrato di avere un’anima e un cuore. Abbiamo pedalato fino alla fine. Negli ultimissimi minuti ci siamo completamente spenti. Davvero, non ne avevamo più. Le ultime energie – prosegue – le abbiamo dedicate ai tifosi andando sotto il settore ospiti». Quattro gol in due gare contro due squadre professionistiche (di cui 2 di Guccione). Un dato incoraggiante. «Guardando gli altri risultati ci sono squadre di C che prendono 4 o 5 gol da quelle di B. Bravi noi. Teniamo bene il campo con grande personalità. Abbiamo una grande lettura di gioco e dobbiamo continuare a crescere». Un Mantova eroico come i suoi tifosi. «Fa piacere che ci sia questo entusiasmo nei confronti della squadra. Però siamo solo ad agosto. Detto ciò… abbiamo fatto bene a spendere le ultime energie correndo sotto il settore dei nostri tifosi. Se lo meritavano». (Tommaso Bellini)

3 COMMENTI