A 3 anni dal sisma in Umbria, Inaugurato un centro comunità donato dalle diocesi di Mantova e Como

MANTOVA – Tre vescovi insieme per ribadire l’unità di una Chiesa che si riscopre casa di fraternità. Un nuova struttura, nata tra le case ancora segnate dal sisma del 2016, a raccontare di una popolazione che non si vuole arrendere alla fatica di una ricostruzione che sembra non partire mai. Uno di questi vescovi è monsignor  Marco Busca, vescovo di Mantova che sabato scorso era a Campi, frazione di Norcia, nel cuore della Valnerina per l’inaugurazione del Centro di Comunità “S. Andrea”, luogo destinato alle celebrazioni eucaristiche e per altri momenti della vita cristiana. A rendere possibile questa costruzione di 200 metri quadrati, che va ad aggiungersi ai container già presenti e destinati alle attività della parrocchia, oltre al lavoro della Caritas di Spoleto-Norcia, sono state le donazioni arrivate dai fedeli delle diocesi di Como e Mantova per un totale di circa 300mila euro. Un legame tra Chiese locali che è stato ribadito in occasione della celebrazione inaugurale, alla presenza di monsignor Renato Boccardo, arci-vescovo di Norcia e Spoleto, con la partecipazione oltre che di monsignor Busca anche del vescovo di Como monsignor Oscar Cantoni. Al termine della funzione sono state raccolte offerte per i terremotati d’Albania.

5 COMMENTI